Tre gare di Coppa del Mondo a Cortina: si aggiunge lo snowboard cross "saltato" in Germania

Sabato 23 Ottobre 2021 di Marco Dibona
Gara di snowboard cross
2

CORTINA D’AMPEZZO - Sarà tre volte Coppa del mondo, a Cortina, il prossimo inverno, e intanto ci si confronta sugli interventi della mobilità, in vista delle Olimpiadi invernali 2026. Ieri a Palazzo Balbi, sede della giunta regionale del Veneto, c’è stata una riunione di coordinamento sulla viabilità, in vista dei Giochi. Elisa De Berti, assessore a infrastrutture e trasporti, spiega: «Il quadrante più delicato certamente riguarda le varianti di Cortina e Longarone ma di fondamentale importanza, in un quadro più ampio, è il completamento della superstrada Pedemontana Veneta». La Fondazione Milano Cortina 2026 ha sottolineato l’assoluta e piena collaborazione con Regione ed enti locali sui temi centrali del percorso di avvicinamento al 2026.

Intanto quest’inverno, nel volgere di una quarantina di giorni, da metà dicembre a fine gennaio, ci saranno tre appuntamenti con il più prestigioso circuito, coordinato dalla Federazione internazionale sci, in diverse discipline. Ai due eventi già a calendario si aggiunge la novità della gara di snowboarder cross, sabato 29 gennaio 2022, sulla pista di Socrepes. Arricchirà ancor di più un programma che si apre sabato 18 dicembre con le gare di gigante parallelo di snowboard in notturna, sulla pista Tondi del Faloria, illuminata a giorno. 

«Cortina d’Ampezzo si dimostra, ancora una volta, punto di riferimento di altissimo livello degli sport invernali, riscuotendo la fiducia della Federazione internazionale. Siamo contenti di portare lo snowboard anche a Socrepes: sarà un evento molto seguito, con Cortina e le sue montagne in diretta mondiale, proprio a pochi giorni dai Giochi olimpici invernali Pechino 2022», commenta il sindaco Gianpietro Ghedina. Denis Constantini, presidente di Cortina snowboard club, organizzatore dell’evento, aggiunge: «Siamo molto contenti di confermare anche quest’anno la gara in Faloria. Nel rispetto della normativa anti Covid-19 stiamo studiando una serie di attività di intrattenimento per il pubblico, così che gli appassionati possano tornare a vivere l’evento nella zona del traguardo». 

Per la Fis interviene Uwe Beier: «Dopo l’annullamento della Coppa del mondo a Feldberg, in Germania, siamo molto contenti che il comitato organizzatore di Cortina abbia risposto presente alla nostra chiamata e sia in grado di recuperare a gara di snowboard cross il 29 gennaio». «Negli anni abbiamo lavorato con il Comitato di Cortina per garantire il successo della manifestazione e siamo molto contenti di questa conferma di calendario da parte di FIS: Cortina ha un rapporto magico con la nostra squadra e portare lo snowboard cross sulle Dolomiti sicuramente sarà uno stimolo per i nostri atleti», commenta Flavio Roda, presidente Federazione italiana sport invernali. Tutto ciò affianca le due gare di Coppa del mondo di sci alpino femminile, la discesa libera di sabato 22 gennaio e il supergigante di domenica 23, che si correranno sulla pista Olympia delle Tofane, teatro dei Mondiali, lo scorso febbraio. 
 

Ultimo aggiornamento: 10:52 © RIPRODUZIONE RISERVATA