Tragedia sul Civetta: perde il controllo degli sci e precipita nel dirupo. Morto sul colpo

PER APPROFONDIRE: civetta, dirupo, morto, roberto callegher, sci
Tragedia sul Civetta: perde controllo degli sci e precipita nel dirupo. Morto un trevigiano /Foto
BELLUNO - Un uomo di 63 anni, Roberto Callegher, rappresentante di macchine agricole in pensione di San Pietro di Feletto (Treviso), è morto cadendo in un dirupo mentre scendeva lungo la pista "Col dei Baldi-Pian del Sec", nel comprensorio del Monte Civetta.

Secondo una prima ricostruzione effettuata dai Carabinieri sciatori di Caprile (Belluno), avrebbe perso il controllo degli sci ed è precipitato da un'altezza di sei metri, morendo all'istante. Sul posto gli operatori sanitari del Suem 118, che non hanno potuto far altro che constatarne il decesso. 

LA SCOPERTA
«Correte c'è un uomo nel dirupo». L'allarme è scattato alle 12 da parte di alcuni sciatori che hanno notato il cadavere. Sul posto sono intervenuti i carabinieri sciatori della stazione di Caprile che hanno richiesto i soccorsi dell'elicottero di Pieve di Cadore, arrivato poco prima delle 13. I sanitari hanno utilizzato il defibrillatore, nel tentativo di rianimarlo, ma le scariche non sono state rilasciate dal macchinario: è il segnale inconfondibile che il cuore era già fermo da tempo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 22 Gennaio 2019, 19:50






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Tragedia sul Civetta: perde il controllo degli sci e precipita nel dirupo. Morto sul colpo
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 5 commenti presenti
2019-01-23 12:59:04
Anche lo sci comporta dei rischi. A chi fa una tranquilla passeggiata lungolago questo non succede.
2019-01-23 10:21:08
non mi sembra che in quel tratto di pista ci siano dirupi del genere, è un leggero falsopiano in discesa, chissa' la dinamica
2019-01-23 09:55:35
Non è che per caso abbia perso il controllo degli sci in seguito ad un malore, e quindi il decesso abbia delle concause diverse dalla semplice "uscita di pista"? Perché pongo il quesito? In quanto esistono dei precedenti, e l'esatto accertamento dei fatti potrebbe modificare di molto le presunte responsabilità del Gestore, che sovente viene chiamato in causa in questi casi.
2019-01-23 06:36:59
Barriere dilegno accoppano, mancanza di reti o altre barriere anche.
2019-01-23 10:27:44
la prudenza invece non uccide