Cacciatori nei boschi per una battuta: trovano il cadavere di un'uomo

Cacciatori nei boschi per una battuta: trovano il cadavere di un'uomo
Questa mattina alcuni cacciatori hanno rinvenuto il corpo senza vita di un uomo, in Val Fontane, nella zona di Cordellon. Dai particolari degli oggetti rinvenuti si ritenere possa trattarsi di Giovanni Lavina, il cinquantacinquenne di Tambre (Bl),  scomparso il 5 febbraio del 2016, la cui auto, rinvenuta parcheggiata il giorno seguente a Cordellon, fece partire le ricerche nella zona, con centinaia di persone a lungo impegnate a cavallo  tra le province di Belluno e Treviso.

La salma, che si trovava a circa 850 metri di quota ed è attualmente a disposizone della magistratura, ricevuto il nulla osta per la rimozione è stata ricomposta e recuperata con un verricello dall'elicottero del Suem di Pieve di Cadore per essere trasportata fino a Marcador e affidata al carro funebre diretto all'obitorio di Belluno. Sul posto anche il Soccorso alpino di Belluno.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 22 Novembre 2017, 19:39






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Cacciatori nei boschi per una battuta: trovano il cadavere di un'uomo
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2017-11-23 09:11:02
Qualcuno l'aveva scambiato per un cinghiale ?