Lo Ski college apre le porte al biathlon: «Allestita anche la zona poligono»

Sabato 27 Novembre 2021 di Dario Fontanive
Biathlon Falcade

FALCADE - Dopo lo sci nordico a Falcade nasce un'altra importante collaborazione tra lo Ski College Veneto struttura dedicata agli studenti atleti di sci alpino, fondo e snowboard e lo Sci club Val Biois. Una collaborazione questa volta che gravita attorno alla disciplina del biathlon che in Italia in questi anni sta crescendo in maniera considerevole anche grazie ai prestigiosi risultati in campo mondiale ottenute in particolar modo dalle atlete azzurre come Dorothea Wierer e Lisa Vitozzi. Già da qualche anno lo Sci club Val Biois tra le sue discipline già rodate da anni: sci nordico, alpino, snowboard ha iniziato a promuovere, con lusinghieri risultati, la disciplina del biathlon che ha trovato subito una nutrita schiera di ragazzi che hanno aderito a questa nuova disciplina. Ora anche lo Ski college promuove al suo interno questa importante disciplina sportiva invernale e lo fa attraverso appunto questa collaborazione con lo Sci club val Biois che in questi anni si è consolidata nello sci nordico con importanti risultati.

L'ISTITUTO

«Con lo Sci club Val Biois da tempo collaboriamo, in maniera proficua, nell'ambito dello sci di fondo. Ora i tempi sono maturi per ampliare questa collaborazione e cominciare insieme a lavorare in ambito biathlon» spiega Luca Marchetto, presidente dello Ski College Veneto Falcade. «I ragazzi saranno seguiti da Omar Genuin, Maria Rosa Moè e Melissa Murer, tecnici giovani e preparati che sapranno trasmettere conoscenze importanti per la loro crescita. Da tempo stavamo ragionando sull'ampliamento della nostra offerta nell'ambito delle discipline nordiche e nello Sci club Val Biois abbiamo trovato l'interlocutore naturale, con il quale daremo nuova linfa a una collaborazione già in atto da tempo nello sci di fondo».

LO SCI CLUB

Dello stesso avviso il presidente dello sci club Val Biois Matteo Cagnati: «Credo che la collaborazione tra realtà vicine sia fondamentale. Lavorare insieme è un'opportunità da cogliere al volo, per la crescita dei ragazzi, delle rispettive società e di tutto un territorio, quello della Valle del Biois e dell'Agordino, che con gli sport invernali è legato a filo doppio e che nel biathlon ha investito molto in questi anni, anche con l'allestimento di un'area di tiro per l'allenamento sulla Piana di Falcade, lungo la pista da fondo Pietro Scola». Il biathlon non è una disciplina nuova per lo Sci club val Biois infatti subito dopo i Campionati italiani assoluti di sci nordico del 1990 lo Sci club Val Biois, con l'aiuto del Comitato veneto della Fisi istituirono dei corsi per la pratica della disciplina del biathlon che vide anche allora l'adesione di un ben gruppo di giovani. Ricordiamo anche che la valle del Biois vanta anche alcuni importanti atleti nella disciplina del biathlon come l'azzurro Maurizio Paolin, Dario Follador componente del gruppo sportivo delle Fiamme Oro di biathlon e Filippo Tabiadon medagliato più volte ai Campionati italiani giovani.
 

Ultimo aggiornamento: 13:07 © RIPRODUZIONE RISERVATA