Sul Broi il rombo dei seimila: il serpentone per la benedizione dei motociclisti

PER APPROFONDIRE: agordo, benedizione, moto
Sul Broi il rombo dei seimila: il serpentone per la benedizione dei motociclisti

di Mirko Mezzacasa

AGORDO - Non è passata inosservata, ieri mattina, la colonna di motociclisti lunga cinque chilometri che da Feltre ha raggiunto Agordo. Un imponente e ordinato serpentone che ha raggiunto piazza Libertà. Svariate migliaia di centauri su moto rombanti, lucide da giorno di festa, hanno fatto il loro arrivo sul Broi, puntuali, poco dopo mezzogiorno. Ad attenderli, sul sagrato dell'arcidiaconale, il parroco monsignor Giorgio Lise e il vescovo emerito monsignor Giuseppe Andrich con il sindaco Sisto Da Roit. «Quanta gente - ha detto Andrich con gioia prima della benedizione ufficiale dei motociclisti - mi dicono che mai si è vista una folla così numerosa tra il campanile e il Broi: che sia una giornata di festa. Con questa benedizione voi affidate a una protezione il vostro mezzo, ma soprattutto voi stessi perché possiate essere sempre capaci di pensare che al vertice di ogni libertà e ogni ebrezza ci sono gli occhi dell'amore di Cristo Risorto».
 
 


TUTTO ESAURITO
Tutto vero, una piazza così non si è mai vista ad Agordo. Ma l'organizzazione ha evitato qualsiasi congestione: le moto sono state parcheggiate lungo il Broi, via 27 aprile, corso Patrioti e corso Alpini. Il traffico deviato in tangenziale e i bar della piazza e della periferia hanno colto l'occasione per ampliare i punti mescita, perché le previsioni erano di lavorare tanto e così, in effetti, è successo. Davanti al municipio, a rifocillare la truppa ci ha pensato l'organizzazione Botol Group che ha sfornato centinaia di porzioni di goulasch, polenta e formaggio...


 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 9 Aprile 2018, 11:03






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Sul Broi il rombo dei seimila: il serpentone per la benedizione dei motociclisti
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2018-04-09 20:39:11
Sono fondamentalmente contrario a queste manifestazioni, sia fatte con le 4 e 2 ruote. Lo trovo fastidioso ed ingombrante per chi la strada ed il mezzo motorizzato lo adopera per altre esigenze. Che poi queste "baracconate" possano trovare la benedizione da parte dei ministri del culto è una cosa di dubbio e riprovevole folclore. Ahh cosa non si fa in tempi di compilazione Mod 730, per assicurarsi l'otto per mille.
2018-04-09 16:02:57
Arriva l'estate ne avranno bisogno ma temo non basti credo sia piu' utile il sale in zucca
2018-04-09 12:13:47
nonvorrei essere sulle strade strette , rimaste uguali, dei passi di montagna: Duran, Forcelle Aurine,Giau... Canal San Bovo..che tra poco diventeranno piste di scatenati taglia curve.Bastasse una benedizione...
2018-04-09 14:26:02
Da come scrivi capisco che le moto le hai viste solo in fotografia. Se non si conosce un argomento in genere ci si astiene dal commentare.