Va a denunciare il furto della pistola ma una "dimenticanza" gli costa piuttosto cara

PER APPROFONDIRE: belluno, denuncia, furto, pistola
Va a denunciare il furto della pistola ma una "dimenticanza" gli costa piuttosto cara
BELLUNO - Va in Questura per denunciare un furto in casa, e viene denunciato perché tra le cose rubate c'era una pistola, non denunciata. L'episodio è avvenuto nei giorni scorsi a Belluno. In seguito alla denuncia, i poliziotti hanno eseguito un sopralluogo a casa dell'uomo e hanno verificato che il luogo dove la pistola era custodita, assieme alle munizioni, non aveva alcuna serratura. Inoltre gli agenti hanno rilevato che nella stessa stanza c'erano una carabina calibro 22 e una doppietta calibro 20, anch'essa custodite in maniera. Da ulteriori accertamenti è stato poi verificato che l'arma rubata e la carabina sarebbero dovute essere detenute in un'altra città, e che l'uomo aveva cambiato residenza senza comunicare alla Polizia il trasferimento delle armi e delle munizioni. Infine, la doppietta era detenuta senza l'autorizzazione prevista. I poliziotti hanno quindi dovuto denunciare l'uomo per detenzione illegale, negligenza nella custodia e mancata denuncia delle armi, con il sequestro di quelle non rubate. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 16 Febbraio 2019, 11:05






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Va a denunciare il furto della pistola ma una "dimenticanza" gli costa piuttosto cara
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 16 commenti presenti
2019-02-17 07:48:36
Giustissimo. Mettiamo in galera il derubato con armi e liberiamo l'innocuo ladro in modo che possa pagarci la pensione.
2019-02-17 07:32:26
La detenzione armi allora dovrebbe essere vietata a tutti. Le dittature hanno cominciato come prima mossa a sequestrare e rendere quasi impossibile la detenzione diffusa per concentrarla nelle mani dei fedelissimi..in modo che i perseguitati non potessero nemmeno vendere cara la pelle. Si chiedeva spesso a Primo Levi come mai gli Ebrei Europei non si fossero ribellati.Risposta: non avevamo informazioni e neppure armi, credevamo ci mandassero solo a lavorare e molti si facevano scudo della loro professione di specializzati...invece.... . Un missionario in conferenza raccontava che in Africa ..molti hanno abbandonato la coltivazione e la raccolta di sopravvivenza e l'allevamento per acquistare il mitra sovietico con munizioni...di quarta..Ennesima mano.Cosi'poi vanno a rubare il raccolto e il reddito dei pochi che ancora coltivano o lavorano... L'ideale sarebbe mettere in giro munizioni taroccate che facciano esplodere la canna e la culatta in faccia al fanatico sparacchiatore a sventagliata che si vede nei documentari .
2019-02-17 20:53:08
si si, e mettiamo le mimose negli archibugi. E fiori sui petardi. E le balestre solo per ammortizzare i furgoni.
2019-02-18 17:30:38
@@@ Acqua ......hahaha !!!
2019-02-16 20:31:01
... balle. la custodia deve essere " diligente ".. un porto d'armi senza armi ( a disposizione ) è come una patente senz'auto.. pergliosamente ridicolo..