Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Sonia aprì il bar allo scoppio della pandemia, ora lascia. E anche Katia chiude il suo e torna in fabbrica

Giovedì 3 Marzo 2022 di Valerio Bertolio
Bar Commercio di Fonzaso

FONZASO - Era il 2 marzo 2020 quando Sonia Pierobon una quarantenne di Cittadella iniziò a gestire il bar Commercio, a lato del municipio di Fonzaso verso via Primiero. La barista è nata a Cittadella e abita ancora al Passo Cereda (TN) scendeva tutti i giorni da quel Passo in comune di Transacqua al di là delle Vette Feltrine dove abita col marito e due figli. Al bar Commercio era però da tempo che la si vedeva saltuariamente ed era nell'aria che prima o poi avrebbe mollato la gestione che le dava un'entrata fin là. Infatti aveva trovato alcuni mesi fa un bar ad Agordo, vicino all'ospedale dove diceva che i clienti erano numerosi e quindi anche l'entrata di cassa a fine giornata dava molta più soddisfazione, specie in quest'epoca di pandemia in cui è diventato tutto più difficile.


DESERTIFICAZIONE

Dall'abitazione di Passo Cereda la ricca Agordo di Leonardo Del Vecchio e della Luxottica non è poi lontana meno di Fonzaso che ormai da anni ha il centro che boccheggia e ogni tanto qualche attività chiude visto che l'area economica vera, e da un anno anche culturale, da molti anni si è spostata lentamente alla Fenadora e vicino alla statale 50 con anche bar, ristorante e negozi. Nei giorni scorsi, sempre in comune di Fonzaso, l'annuncio che chiuderà anche il bar Centrale di Arten, di Katia Gelmini che è tornata a lavorare in fabbrica.


LE GESTIONI

Prima di Sonia Pierobon al Bar Commercio c'era un ragazzo con la madre di Canale San Bovo che abitava però a Sovramonte, e ha preferito scendere in Valsugana. Certo che se l'attiva signora Sonia Pierobon ha chiuso e ha messo un cartello col quale avverte che si tratta di cambio di gestione. Non ha fatto il nome di chi subentra, ma dice solo «grazie per questi due anni insieme». All'interno ha lasciato solo i mobili probabilmente di proprietà della signora dello Stabile. Nei pressi sulla piazza municipale 1. Novembre di fronte alla Banca Unicredit ha cambiato gestione anche il negozio della vendita di ferramenta e attrezzature per lavoro dalla cui insegna è stato in questi giorni tolto il nome Vieceli. «Qui cambiano tutti - ha commentato un anziano di Fonzaso- Cambierà allora anche l'amministrazione comunale nonostante l'impegno del sindaco Giorgio Slongo. Tra un paio di mesi vedremo! Ora aspettiamo la nuova gestione del bar Commercio. Occorre movimentare la piazza con attività sperando che la pandemia se ne vada. La Pro Loco chiede soci e nuove tessere nella sala con vetrata sulla piazza».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci