Martedì 21 Maggio 2019, 10:11

Autostrade, sotto inchiesta i parapetti dei viadotti bellunesi dell'A27

Autostrade, sotto inchiesta i parapetti dei viadotti bellunesi dell'A27

di Angela Pederiva

Si allunga fino al Veneto l'inchiesta condotta in Campania sui viadotti autostradali. Nell'ambito del secondo filone, scaturito dalla prima indagine sulla tragedia dell'Acqualonga lungo l'A16 (in cui il 28 luglio 2013 morirono 40 passeggeri di una corriera precipitata nella scarpata), la Procura di Avellino ha notificato alla società Autostrade per l'Italia una «richiesta di esibizione e consegna documentazione» in relazione alle barriere laterali di due ponti dell'A27: si tratta di quelli di Rio...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Autostrade, sotto inchiesta i parapetti dei viadotti bellunesi dell'A27
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2019-05-21 11:41:45
Vi è in Italia un Pensiero Distruttivo che sta prendendo piede, Estremamente Ingiusto e Destabilizzante: che le costruzioni, i ponti, i terrazzi, ecc. cioè tutti gli spazi da cui si può cadere, siano circondati da BARRIERE a prova di "qualsiasi sforzo o urto" che qualche INCOSCIENTE o cialtrone produca, per dolo o condotta scorretta... Ma NON può essere così, una barriera DEVE contenere l'appoggio di Persone a piedi, un urto moderato (a bassa velocità) di un veicolo, di striscio, NON frontale, perchè ad alta velocità e carico di TONNELLATE, le Energie sono tali da paragonare allo scoppio dell esplosivo che DEMOLISCE i Ponti!
2019-05-21 11:30:42
L'idea di dare la colpa ad "Autostrade" se i parapetti dei ponti non resistono all'urto di una corriera od un autotreno è insensata perchè l'energia cinetica di questi mezzi pesanti cresce con il quadrato della velocità, quindi può resistere a basse velocità ma non a qualsiasi velocità, a meno di demolire i ponti esistenti e costruire dei bunker anticarro armato, impossibili da costruire con grandi arcate perchè troppo pesanti. Sono i guidatori che devono rispettare i limiti, NON i costruttori di ponti che pongano sempre rimedi alla stupidità. Un parapetto deve sostenere un carico ragionevole, non le cannonate!
2019-05-21 11:25:47
Aziende elisice francesi transalpine. Molto trans