Mattia, mago delle app: a 22 anni dall'Iti Segato all'accademia Apple

Martedì 21 Settembre 2021
Mattia, mago delle app: a 22 anni dall'Iti Segato all'accademia Apple

BELLUNO - Mattia Ferigutti, 22 anni, è un giovane di Ponte nelle Alpi, esperto sviluppatore Android, autore e creatore di contenuti con un corso Bestseller su Udemy, acquistato da più di 4.000 professionisti ed aziende. Ed è stato invitato a collaborare come insegnante su una delle più importanti piattaforme online americane di dispositivi mobili, la raywenderlich.com. Questa piattaforma offre una continua raccolta aggiornata di libri, corsi video, percorsi di apprendimento per stare sempre aggiornati e al passo con le ultime tecnologie. Il mercato delle app è in costante ascesa e cerca di rispondere ai bisogni di utenti sempre più esigenti. Inoltre, dato l'incremento dei dispositivi mobili, anche le aziende necessitano di tali processi che possano garantire maggiore automatizzazione. Mattia ha così iniziato a costruire i propri corsi avanzati (https://www.raywenderlich.com/u/mattiaferigutti) collaborando con alcuni, tra i più importanti esperti di sviluppo mobile di tutto il mondo che lavorano con Apple, Google, Nasa, Ibm, Sky, Amazon. Dopo aver ricevuto numerosi premi e riconoscimenti, aver lavorato in una startup americana ed essere stato richiesto come consulente per diverse aziende, ora inizierà a frequentare a fine settembre la Apple Accademy. Nel corso dello scorso anno scolastico, il giovane informatico aveva tenuto un corso all'Iti Segato, di cui è stato studente, su come si realizza un'applicazione. L'iniziativa era stata organizzata dallo stesso Istituto scolastico. E fra i risultati raggiunti, alcuni dei ragazzi che lo hanno frequentato il corso, avevano anche lavorato per l'appuntamento costituito dagli allora Esami di Stato, sviluppando un'applicazione personale. Le lezioni avevano coinvolto studenti delle classi dell'ultimo Biennio della scuola, cioè le Quarte e Quinte dell'indirizzo informatico. Lo scopo era proprio quello di insegnare come si realizza una applicazione. Il progetto si è svolto in parte online su piattaforma webex della scuola, e in parte in presenza nei locali del Segato. (G.S.) 

Ultimo aggiornamento: 22 Settembre, 09:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA