Inciampa e cade per 90 metri: gravissimo un trevigiano 44enne

Lunedì 14 Settembre 2020
1
ALLEGHE - Gli escursionisti  fra le vette del Bellunese  non sono mancati ieri - 13 settembre - né sono mancati purtroppo  gli interventi a raffica del soccorso alpino. In alcuni momenti, oltre all'elicottero di Pieve di Cadore è stato necessario l'aiuto del Pelikan 1 e 2 di Bolzano e dell'Aiut Alpin di Trento. L'episodio più grave è avvenuto a Cima Nord del San Sebastiano, in comune Agordo, dove un trevigiano è inciampato ruzzolando per trenta metri e riportando un trauma cranico. Le sue condizioni vengono definite gravi: l'uomo, F. C., 44 anni, di Istrana, è caduto per 90 metri: è stato intubato sul posto e elitrasportato all'ospedale Ca' Foncello in codice rosso.

La giornata con raffica di soccorsi è iniziata  alle 9.30 quando è scattato l'allarme per un cacciatore scivolato e ruzzolato per alcuni metri in un bosco sotto la Fertazza, versante Alleghe. G.D.T., 67 anni, residente proprio in quel comune, era riuscito a chiamare il fratello e a far partire l'allerta. L'uomo è stato individuato in zona Rocchetta dall'elicottero di Pieve di Cadore dopo aver imbarcato un tecnico del Soccorso alpino di Alleghe in supporto alle operazioni. Recuperato con un verricello di 30 metri e trasportato all'ospedale di Belluno con un possibile politrauma. Presente anche una squadra di soccorritori

IN COMELICO
Il Pelikan 2 di Bolzano è invece stato inviato sulla via normale della Croda da Campo, a Padola di Comelico Superiore, per un sedicenne di Vigo di Cadore, che a quota 2.400 metri ha riportato un taglio al ginocchio. Il ragazzo è stato accompagnato al Codivilla.
Attorno a mezzogiorno l'eliambulanza di Pieve di Cadore è intervenuta nel Vallon del Froppa a Calalzo di Cadore, dove un escursionista era ruzzolato per una trentina di metri in un ghiaione a 2.400 metri di altitudine. L'infortunato, A.M., 56 anni, residente nello stesso comune, è stato portato a Belluno con un possibile trauma cranico.
AGORDO
Sono invece gravi le condizioni di F.C., 44 anni, di Istrana (Treviso), inciampato e caduto per 90 metri mentre percorreva la via normale alla Cima Nord del San Sebastiano, Agordo. All'uomo, che si trovava con altre persone, l'equipe medica dell'elicottero di Pieve di Cadore sbarcata nelle vicinanze ha subito prestato le prime cure urgenti a seguito del probabile trauma cranico riportato, per poi imbarcarlo e volare all'ospedale di Treviso.
FALCADE - ARABBA
Due gli incidenti in mountain bike: uno in discesa sulla sterrata lungo le piste del Col Margherita, a Falcade, con un sospetto trauma alla colonna per il ciclista recuperato dall'elicottero di Trento, uno a Porta Vescovo, Arabba, per il quale è intervenuto il Soccorso alpino di Livinallongo che ha raggiunto G.J.S., 60 anni, di Ortisei (Bolzano), e lo ha condotto fino all'ambulanza della Croce Bianca partita in direzione di Corvara.
  Ultimo aggiornamento: 17:43 © RIPRODUZIONE RISERVATA