Venerdì 1 Novembre 2019, 21:05

«Trenta mila euro di eredità»: il parroco casca nel raggiro

PER APPROFONDIRE: agordino, prete, raggiro, truffa
Sacerdote truffato e disperato

di Andrea Zambenedetti

Il telefono che squilla. La voce posata dall’altro capo della cornetta, accompagnata dall’eloquio fluido di chi è padrone della materia. Difficile dubitare davanti a una storia così ben congegnata. «La vostra parrocchia ha ricevuto un’eredità di 30mila euro. Ma per avere la cifra bisogna versare 450 euro a titolo di onorario per il notaio. Questa è un’operazione da fare subito perché altrimenti se passano i giorni poi non è più possibile riscuotere l’intera...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
«Trenta mila euro di eredità»: il parroco casca nel raggiro
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 7 commenti presenti
2019-11-04 08:10:13
Soldi, soldi, soldi.
2019-11-03 11:52:18
Mi sorge spontanea una domanda ma questo prete da chi si aspettava di ereditare? Temo che l’ingenuità sia figlia di una fame assurda di denaro
2019-11-03 00:55:39
I preti di questi tempi hanno un'opinione troppo alta dell'umanita'... Influenzati dal loro capo, certamente!
2019-11-02 22:09:25
devo pagare il notaio? bene, che si trattenga quella cifra dall'eredità. è come quelli dell'enel che vogliono gli estremi delle mie bollette enel. ma scusa se me le mandate voi a che vi serve che ve le mandi io?
2019-11-02 20:51:09
La domanda sorge spontanea: questo truffatore finirà in galera e dovrà risarcire il truffato congruamente ( proporrei 30.000€ di indennizzo) e se ha precedenti per Truffa condanna all’ergastolo? Nooo non gli faranno nulla e potrà continuare a truffare....