Acc-Ex Embraco, il ministro archivia il progetto Italcomp: «Non ci sono le condizioni»

Giovedì 8 Luglio 2021
Archiviato il Progetto Italcomp per salvare l'Acc

BORGO VALBELLUNA -  «Abbiamo esplorato, insieme con la viceministra Todde, tutte le possibilitá della proposta Italcomp del commissario straordinario di Acc che avrebbe potuto coinvolgere Embraco. Purtroppo, pur consapevoli della situazione delicata e difficile, non ci sono le condizioni essenziali cioè proposte di investitori privati per proseguire con esito positivo su questa strada». Lo dichiara in una nota il ministro dello sviluppo economico Giancarlo Giorgetti.
«L'obiettivo - prosegue - è superare l'attuale stallo e in questo senso continuano senza sosta le valutazioni della viceministra Todde, che ha la mia fiducia e che sta seguendo da tempo la vicenda di questa crisi».

Immediata la reazione di lavoratori e sindacati a una notizia, che purtroppo era già nell'aria. «In total spregio delle organizzazioni sindacali e dei lavoratori apprendiamo a mezzo stampa da parte del ministro Giorgetti la non perseguibilità del progetto Italcomp - dicono -. Prendiamo atto della ritrovata sintonia e unità di intenti tra il ministro e il vice ministro Todde ma non possiamo non precisare che il progetto Italcomp era stato presentato in veste ufficiale dalla stessa Todde il 15 Settembre in prefettura a Torino il 2 ottobre in quella di Belluno in presenza di tutte le cariche istituzionali e poi ratificato il 12 novembre al tavolo ministeriale. Lo scorso 23 Aprile nell'ultimo tavolo ministeriale il viceministro Todde aveva ribadito in modo chiaro la prosecuzione del progetto e dichiarato il tavolo aperto salvo poi con la farsa del verbale, scritto o non scritto, ancor oggi sconosciuto, sconfessare se stessa e il governo. Appare come minimo bizzarro che il "fidanzamento" Todde-Giorgetti chiuda definitivamente il progetto Italcomp, ribadiamo concepito e proposto dal governo con l'allora ministro Patuanelli. Veramente il cosidetto governo dei migliori pensa che siamo tutti degli stupidi e in quale parte della loro azione di governo risiede il rispetto delle parti, lavoratori in primis! Infine, quali soluzioni per Acc se Italcomp è morto! svendita a Bengalesi o a grandi gruppi che la distruggerebbero? Oppure un piano di rilancio con l'arrivo dei finanziamenti promessi? Siamo alla commedia se non alla farsa! Spettacolo deprimente sulla pelle dei lavoratori!».

© RIPRODUZIONE RISERVATA