Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Zaluzhny, chi è il comandante ucraino: ha cancellato il "pensiero sovietico" per avvicinarsi alla Nato

Ha guidato la transizione delle forze armate verso gli standard della Nato. Coordina le truppe dall'inizio dell'invasione russa e qualche giorno fa ha ricevuto la croce al valore militare

Martedì 31 Maggio 2022 di Marco Prestisimone
Zaluzhny, il comandante ucraino (che piace alla Nato) è un eroe: così ha cancellato il "pensiero sovietico"

Prima dell'invasione della Russia in Ucraina, il nome di Valery Zaluzhny era noto solo agli esperti. Ma a quasi cento giorni dall'inizio del conflitto, le prospettive sono totalmente cambiate. È lui il comandante con un ruolo chiave nella resistenza di Kiev contro Putin, che guidando le truppe non ha permesso a Mosca di raggiungere i suoi obiettivi militari iniziali: quello della conquista di Kiev entro 48 ore e l'occupazione prima del 9 maggio. E ora nonostante l'esercito russo stia facendo dei progressi tra Donetsk e Lugansk, in patria è diventato un eroe, ricevendo per primo qualche giorno fa la Combat Merit Cross (la croce al valore militare). Zaluzhny era stato coinvolto nelle operazioni militari del Donbass dal 2014, poi ha guidato il comando operativo prima di diventare comandante in capo delle forze armate ucraine nel luglio 2021.

L'approccio diverso rispetto a Shoigu

È il Kyiv Post a disegnarne un ritratto, ricalcando anche le differenze rispetto al suo omologo russo, il ministro della Difesa Sergey Shoigu. «Per le sue truppe ha scelto personale militare che ha esperienza sul campo, una formazione specializzata e un comportamento appropriato, anche in guerra - si legge -. A differenza sua, Shoigu promulga gli stereotipi sovietici con un comportamento severo. Zaluzhny è molto più moderno, viene spesso visto sorridere e a farsi selfie con il personale militare. Gli ufficiali ucraini descrivono Zaluzhny come un generale molto aperto che comprende i problemi che possono affliggere soldati e giovani ufficiali».

 

Background e carriera

Zaluzhny è nato l'8 luglio 1973 a Novohrad-Volynskyi. Nel 1997 si è laureato con lode presso la Facoltà Militare Generale della Scuola Superiore di Comando di Odessa. Ha superato tutte le fasi del servizio militare, comandando un'unità di addestramento, un'unità di combattimento, cadetti e un battaglione. Nel 2007 ha ricevuto la sua seconda istruzione militare superiore presso l'Accademia di difesa nazionale, poi nel 2014 si è laureato presso l'Università di difesa nazionale Ivan Chernyakhovsky dell'Ucraina. Nell'estate del 2014 è stato riassegnato nel Donbass, dove è iniziata la guerra. Era vice comandante del settore C a Debaltseve, dove si sono svolti alcuni dei combattimenti più sanguinosi. Da allora ha guidato quasi tutti i gruppi militari della regione. Nel 2017 ha ricevuto il grado di generale ma ha continuato a lavorare al fronte, nel 2018 è stato nominato capo dello staff operativo congiunto delle Forze armate ucraine. Sotto la sua guida, l'esercito ucraino ha liberato diversi insediamenti, incluso il villaggio di Pivdenne vicino a Horlivka, controllato dalla Russia.

 

La guida delle truppe

Il 27 luglio 2021 il presidente Zelensky ha nominato Zaluzhny comandante in capo. Dopo la sua nomina ha dichiarato che la sua priorità era la transizione delle forze armate dagli standard sovietici a quelli Nato. «Il corso generale di riforma delle forze armate ucraine in linea con i principi e gli standard della Nato rimane irreversibile. E la chiave sono i principi: i cambiamenti devono aver luogo principalmente nella visione del mondo e nell'atteggiamento nei confronti delle persone». Zaluzhny è sposato e ha due figlie. Il più anziano presta servizio nella guarnigione militare di Kiev e il più giovane sta studiando a Odessa e progetta di diventare un medico.

Ultimo aggiornamento: 1 Giugno, 00:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA