Vladimir Makei morto, il ministro degli Esteri della Bielorussia diceva «stop alla guerra in Ucraina il prima possibile». Chi era

Makei si era detto contrario "all'uso delle armi nucleari"

Sabato 26 Novembre 2022 di Marta Giusti
Vladimir Makei morto, il ministro degli Esteri della Bielorussia diceva «sto alla guerra in Ucraina il prima possibile». Chi era

Il ministro degli Esteri bielorusso Vladimir Makei, morto improvvisamente a 65 anni, in una recente intervista a France 24 a margine dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite a New York, aveva detto che l'uso di armi nucleari «non è la soluzione per quanto riguarda la guerra in Ucraina». La Russia ha inviato missili con capacità nucleare in Bielorussia, mentre gli aerei da guerra bielorussi sono stati modificati per trasportare armi nucleari. Makei aveva sottolineato la necessità di «sedersi al tavolo diplomatico e trovare la soluzione. Siamo interessati a fermare questo conflitto il prima possibile», aveva insistito.

 

Makei, laureato presso l'Istituto pedagogico statale di lingue straniere di Minsk, è un ex colonnello che ha prestato servizio nelle forze armate di Russia e Bielorussia. La Bielorussia ha svolto un ruolo attivo nel sostenere la Russia nella guerra in Ucraina sotto la guida del dittatore Alexander Lukashenko. «Siamo scioccati»: questa la prima reazione, sul suo canale Telegram, della portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova, alla notizia dell'improvvisa morte del ministro Makei.

Ultimo aggiornamento: 15:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA