Variante Delta, Gran Bretagna: 96 morti in 24 ore. Francia, 18mila nuovi casi: +150% in 7 giorni

Martedì 20 Luglio 2021
Variante Delta, in Francia +150% in 7 giorni: ieri 18mila nuovi casi. per il ministro della Salute è «un'impennata mai vista prima»

Solo ieri 18mila nuovi contagi da Covid in Francia a causa della diffusione della variante Delta. Un'impennata «mai vista», secondo il ministro della Salute Olivier Véran, che attribuisce questo inquietante aumento alla mutazione del coronavirus nata in India.

La settimana scorsa, in Francia, si contavano meno di 7.000 casi ed ora siamo a 18mila. «Questo - ha detto Veran durante il suo intervento all'Assemblea Nazionale - equivale ad un aumento della circolazione del virus dell'ordine del 150% in una settimana: non abbiamo mai visto una cosa del genere, né con il ceppo storico di Covid né con la variante inglese, né con quella sudafricana né brasiliana».

Grecia, allerta viaggi. Farnesina a 400 ragazzi: «Rischio sanitario, fate assicurazione privata»

Oltralpe, un livello così alto di contagi in una sola giornata, non si verificava da metà maggio. Parlando delle misure anti-Covid, Véran ha detto che «la vaccinazione è una chance, un diritto, ma può diventare un dovere». Ha quindi sottolineato la necessità di giocare di squadra per raggiungere l'immunità.

 

Gran Bretagna, 96 morti in 24 ore

Nel Regno Unito si registrano 96 ulteriori decessi per coronavirus in 24 ore, la cifra più alta dal 24 marzo quando furono 98. Secondo l'ultimo aggiornamento dei dati ufficiali, aumentano anche i nuovi casi di covid-19 e se ne contano 46.558 in un giorno, un balzo che corrisponde ad un aumento pari al 40,7% rispetto ad una settimana fa.

 

La «quarta ondata» francese

«Siamo entrati in una quarta ondata di virus». Ieri sera, al termine del Consiglio dei ministri, il portavoce del governo, Gabriel Attal, ha adottato un tono allarmistico per descrivere la forte ripresa epidemica che sta colpendo la Francia, sotto l'effetto della variante Delta che ormai rappresenta «l'80% dei contagi». «esplosione di casi» quindi ma anche ricoveri in aumento. L'ondata epidemica può «aumentare molto rapidamente e può salire molto in alto», ha proseguito Attal. Per il presidente francese Emmanuel Macron, la preoccupazione è reale poiché il tasso di incidenza st aumentando in modo verticoso.

«Le vaccinazioni sono l'unico modo per sbarazzarsi del Covid-19 - ha concluso Attal - Non è più il tempo del dubbio, dell'esitazione, è il tempo dell'immunità collettiva, è la responsabilità collettiva ed è l'unico modo che abbiamo per liberarci del Covid una volta per tutte».

 

Dal medico per una tosse ma scopre di avere il cuore nella parte "sbagliata" del petto: «Ero scioccata e confusa»

 

La risposta dell'esecutivo

Ai vertici dello Stato viene seriamente presa in considerazione la possibilità di dover ri prevedere restrizioni territoriali per limitare la diffusione del virus, come avvenuto nelle ondate precedenti. «Nulla è escluso», ha detto l'entourage di Macron, sottolineando che «l'impennata dell'epidemia è preoccupante». «Nulla è da escludere», ha aggiunto Matignon.

Svizzera, via le restrizioni: tutti in discoteca (senza mascherine)

L'argomento dovrebbe essere sul tavolo del consiglio di difesa della salute, domani all'Eliseo insieme a Macron. Al termine di questo incontro, il Primo Ministro Jean Castex parlerà alle 13 in diretta tv. Nei dipartimenti in cui il virus si sta diffondendo si sta valutando la possibilità di ripristinare l'obbligo di indossare la mascherina all'aperto o la chiusura di ristoranti e bar dalle 23, come deciso venerdì nel territorio dei Pirenei orientali. Si pensa anche a un coprifuoco a livello locale, come una delle trae da prendere in considerazione. «È una possibilità, non è da escludere», ha detto lunedì il segretario di Stato per gli affari europei Clément Beaune su intervistato.

Ultimo aggiornamento: 17:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA