Israele, Netanyahu: «Entro fine marzo tutti vaccinati, noi primo Paese a uscire dalla pandemia»

Giovedì 7 Gennaio 2021
Netanyahu: «Entro fine marzo israeliani tutti vaccinati, noi primo Paese a uscire dalla pandemia»

«Entro la fine di marzo saremo il primo Paese al mondo ad uscire dalla pandemia. Per quella data tutti gli israeliani che vorranno, sopra i 16 anni, saranno vaccinati». Lo ha detto il premier Benyamin Netanyahu annunciando l'imminente arrivo in Israele di una nuova «quantità importante di vaccini Pfizer», oltre quelli giunti oggi con il primo carico di Moderna. L'operazione - ha aggiunto Netanyahu spiegando di aver parlato di nuovo con il presidente della Pfizer Albert Burla - è stata chiamata "Ritorno alla vita".

LEGGI ANCHE Vaccino, Arcuri: «Da febbraio agli ultra 80enni, poi ai prof. Pronti a distribuire test rapidi nelle scuole»

«Israele rappresenterà un Paese modello per il mondo intero per una vaccinazione di massa. Condivideremo con la Pfizer e il resto dell'umanità i dati statistici di questa vaccinazione». «Per la prossima Pasqua ebraica - ha sottolineato - potremo tornare a festeggiare con i nostri anziani». Il premier ha tuttavia avvertito che la battaglia non è ancora vinta e che non bisogna abbassare la guardia, continuando ad osservare tutte le precauzioni necessarie e rispettando il lockdown totale in vigore in Israele dalle 24 di stasera (ora locale) fino al 21 gennaio.

Ultimo aggiornamento: 22:23 © RIPRODUZIONE RISERVATA