Ucraina, bombe su una scuola a Lugansk: morti due ragazzini di 11 e 14 anni e 60 persone sotto le macerie

L'edificio ospitava 90 persone

Domenica 8 Maggio 2022
Ucraina, bombe su una scuola a Lugansk: morti due ragazzini di 11 e 14 anni e 60 persone sotto le macerie

Come nel teatro di Mariupol. Un bombardamento su un edificio civile, una scuola, che accoglieva rifugiati. A Lugansk (est Ucraina), nel villaggio di Belogorovka, è stata lanciata una bomba su una scuola. 

Il governatore di Lugansk Serhiy Haidai ha denunciato che i russi hanno lanciato una bomba su una scuola dove erano nascoste 90 persone nel sotterraneo.  «A seguito del bombardamento di Pryvillia, nella regione di Luhansk, sono morti due bambini di 11 e 14 anni». Lo comunica su Telegram il governatore di Luhansk,  Serhiy Haidai. «Inoltre una donna di 69 anni e due bambine di 12 e 8 anni sono rimaste gravemente ferite», aggiunge Haidai, raccontando che l'attacco, avvenuto nel pomeriggio di ieri (7 maggio 2022, ndr) ha colpito direttamente le case dei civili. Le squadre dei soccoritori, intervenuti subito dopo il bombardamento, hanno trovato i corpi senza vita dei due minori in un cortile. Il bilancio di morti e feriti non è definitivo. «Sul posto stanno ancora lavorando i soccorritori e potrebbero esserci altre vittime», ha avvertito il governatore.

 

 Per il momento una trentina di persone sono state tratte in salvo, e le operazioni di soccorso proseguono, ha aggiunto Haidai in un messaggio su Telegram, come riportano i media ucraini. Circa 60 civili risultano dispersi.  «Tutte le 60 persone rimaste sotto le macerie degli edifici sono molto probabilmente morte», scrive Gaidai. 

Ultimo aggiornamento: 9 Maggio, 12:38 © RIPRODUZIONE RISERVATA