Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Russia pronta a costruire base militare in Serbia, l'ambasciatore russo a Belgrado: «È nell'interesse di Mosca»

Una dichiarazione che fa salire la tensione

Lunedì 15 Agosto 2022
Russia pronta a costruire base militare in Serbia, l'ambasciatore russo a Belgrado: «È nell'interesse di Mosca
1

La Russia è pronta a costruire una base militare in Serbia. Secondo le affermazioni fatte dall'ambasciatore russo a Belgrado, Mosca ha intenzione di portare il proprio esercito nei Balcani. Una dichiarazione che fa salire la tensione, dopo la recente escalation tra Serbia e Kosovo che aveva fatto temere una possibile guerra. Con il governo di Pristina che aveva deciso di consentire la circolazione solo alle auto che avessero targhe “locali”: applicando così le stesse norme che i serbi hanno nei loro confronti.

Oligarchi russi, le ville in Costa Smeralda restano chiuse: ma lo Stato paga il personale (per salvare posti di lavoro)

Russia pronta a costruire base militare in Russia, la dichiarazione dell'ambasciatore

«L'istituzione di una base militare russa in Serbia è una questione sovrana del Paese stesso. Inoltre è una questione di interessi della Russia», ha detto in una conversazione con SM News, di lunedì 8 agosto, l'ambasciatore russo straordinario e plenipotenziario in Serbia Aleksandr Botsan-Kharchenko.

Nessuna sanzione contro la Russia per Belgrado

I rapporti tra Serbia sono ottimi. Attualmente Belgrado è uno Stato amico di Mosca e non è nella Nato. E non ha imposto sanzioni anti-russe, a differenza della maggior parte dei paesi europei. Serbia che potrebbe fornire un appoggio a Putin per destabilizzare l’Europa. 

Paracadutista russo attacca Putin: «Noi mandati in guerra con mitragliatrici arrugginite e tattiche dei nostri nonni»

La rimozione della statua da Helsinki

La notizia segue l'annuncio della rimozione da parte della Finlandia della statua della Pace mondiale donata dall'Unione Sovietica, tolta dal suo piedistallo a Helsinki. Un'operazione che ha richiesto poco più di cinque minuti, ma è in preparazione da oltre una settimana, secondo i giornali locali. La statua sarà sostituita da un marciapiede, con una linea tranviaria attualmente in costruzione nella zona. Un episodio che riaccende lo scontro tra Finlandia e Russia dopo l'adesione alla Nato del paese scandinavo.

Ultimo aggiornamento: 17:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA