Principe Andrea, il figlio di Elisabetta ora teme che Re Carlo gli tolga la casa (che divide con l'ex moglie Sarah Ferguson)

Nel caso in cui Carlo decida di interrompere prima della scadenza i 100 anni d'affitto della casa che la regina Elisabetta ha concesso al figlio, Andrew potrà chiedere un compenso fino a 7 milioni di sterline

Giovedì 22 Settembre 2022 di Sofia Raffa
A sinistra re Carlo, al centro la regina Elisabetta, a destra il principe Andrew

Il principe Andrea e l'ex moglie Sarah Ferguson hanno paura di essere cacciati dalla dimora di Windsor in cui vivono, adesso che il nuovo re vuole “snellire” la famiglia reale. Secondo fonti vicine al duca di York, dopo la morte della madre, la regina Elisabetta, sarebbe solo una questione di tempo prima che re Carlo “rimpasti” la famiglia reale, come pare aver accennato già un paio di volte. Una legge su cui pare stia lavorando andrebbe ad escludere i reali non lavoratori dal poter diventare consiglieri di stato. Se ciò dovesse accadere il principe Andrea, principe Harry e la principessa Beatrice non potrebbero più essere eletti per rappresentare la monarchia, e secondo il Telegraph, è una cosa che potrebbe accadere prima di quanto ci si aspetti.

Elisabetta, chi sono e cosa fanno i nipoti della Regina: da Louise Windsor a James, i più piccoli (e promettenti) della famiglia reale

 

Principe Andrea, nuovi guai in vista?

Le proprietà della corona che si aggirano intorno a 500.000 acri di terreno sparsi in tutta la nazione ed è probabile che cadano sotto la revisione imminente del re. Il principe Andrea però potrebbe avere un asso nella manica. Nel caso in cui re Carlo III decida di interrompere prima della scadenza i 100 anni d'affitto della casa che la regina Elisabetta ha concesso al figlio, Andrew potrà chiedere un compenso fino a 7 milioni di sterline. Uno dei compromessi di vivere lì era quello di doversi prendere cura dei cani della regina (un corgi di nome Candy e un cocker spaniel inglese di nome Lissy) una volta deceduta.

Un insider del Sun ha però rivelato che il duca, da molti creduto il favorito dalla regina, non sarà «buttato fuori» tanto presto in quanto potrebbe sembrare «insensibile chiedergli di andarsene così presto dopo la morte della regina».

«Però» continua a dichiarare la fonte «se durante la crisi del costo della vita non dovesse adempiere ai doveri reali, continuando a vivere in una villa da 30 milioni di sterline, potrebbero esserci dei problemi». Andrea possiede un'altra proprietà, uno chalet da 18 milioni di sterline a Verbier in Francia, ma è stato costretto a venderlo non essendo riuscito a pagare la seconda rata di 5 milioni di sterline che doveva al venditore.

Ultimo aggiornamento: 23 Settembre, 09:34 © RIPRODUZIONE RISERVATA