Pedofilo frustato e molestato in carcere dai compagni di cella: «Spogliato e messo con la testa nel wc»

Giovedì 13 Febbraio 2020 di Alessia Strinati
Pedofilo frustato e molestato in carcere dai compagni di cella: «Spogliato e messo con la testa nel wc»

Torturato dai detenuti in prigione. Un uomo, accusato di pedofilia, è stato preso di mira da alcuni detenuti reclusi insieme a lui che, dopo aver saputo dei suoi reati, lo hanno torturato e molestato per vendetta di quanto fatto. Il 21enne si trova in prigione all'HMP Pentonville (Londra), in attesa della condanna definitiva che dovrebbe arrivare il mese prossimo.

Perugia, finto prete avvicina i bambini: allarme nella chat della scuola. La Curia: «Ex religioso, vive in periferia»

Abusi sulle figlie, due mamme arrestate. Il gip: «Bimba concepita solo per violentarla»

L'uomo è detenuto con l'accusa di abusi su minore, dopo aver chiuso una ragazzina in un appartamento di Londra e averla violetata per ore insieme a due complici. Un reato che ha sconvolto persino gli altri prigionieri che hanno deciso di fargliela pagare a modo loro. Il 21enne è stato frustato con un cavo elettrico nel bagno del carcere, è stato costretto a togliersi i vestiti, è stato picchiato e gli è stata messa le testa nel water.

Le scene choc sono state filmate, come riporta anche Metro, e ora le autorità stanno prendendo provvedimenti. Sotto indagini sono finiti non solo gli episodi di violenza ma anche il possesso di telefoni all'interno del carcere da parte dei detenuti.
 

 
 

Ultimo aggiornamento: 15:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci