Navalny: «Mi trovo in un campo di concentramento»

Lunedì 15 Marzo 2021
Navalny: «Mi trovo in un campo di concentramento»

Alexey Navalny denuncia su Instagram di essere rinchiuso in un carcere paragonabile, secondo lui, a un campo di concentramento. Scrive: «Devo ammettere che il sistema carcerario russo è riuscito a sorprendermi. Non potevo immaginare che fosse possibile organizzare un vero campo di concentramento a 100 chilometri da Mosca».

Navalny, Usa impongono sanzioni a 7 responsabili russi. «Segnale chiaro a Mosca»

Queste le parole di Navalny su Instagram, dove è stata pubblicata una sua foto col cranio rasato. L'oppositore non ha denunciato maltrattamenti e anzi, dice che tutti sono «amichevoli e cordiali». «La routine, il quotidiano, l'osservanza letterale di regole infinite. Telecamere ovunque, tutti sono monitorati e alla minima infrazione viene fatta una denuncia». Una cosa alla «1984 di Orwell, l'educazione attraverso la disumanizzazione», dice ancora. 

«Saluti a tutti, dal "Settore A di Controllo Avanzato"», scrive ancora.

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA