Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Nato New Model Force: come funziona la strategia per difendere l'Europa. «Può mobilitare 200mila uomini in 15 giorni»

A Madrid deciso il più importante rafforzamento dell'Alleanza dalla fine della Guerra Fredda. La transizione sarà completata nel 2023

Giovedì 30 Giugno 2022
Nato, cambia la strategia per difendere l'Europa: con il "Force Model" pronti fino a 200mila uomini in 15 giorni

Un summit storico. I principali leader hanno definito così l'incontro che si è svolto a Madrid tra i leader dei 30 membri dell'Alleanza Atlantica, che è già considerato il più importante da decenni. Non solo perchè ha segnato l'avvio dell'allargamento della Nato a Svezia e Finlandia, ma anche perchè ha rafforzato i meccanismi di risposta dell'alleanza a un eventuale attacco, modificando la strategia di difesa in Europa. Entro il 2023 il vecchio Nato Responce Force verrà infatti sostituito da un nuovo modello, la nuova Nato Force Model. Ecco di cosa si tratta.  

Nato Force Model, come funziona la nuova strategia di difesa 

In un documento ufficiale diffuso dall'Alleanza, si legge che la nuova Nato Force Model aiuterà l'alleanza a fornire una risposta in ampia scala e più potente rispetto all'attuale Nato Responce Force, che rimpiazzerà.

La nuova strategia di difesa sarà in grado di fornire una risposta veloce su tutti i fronti: terra, aria, acqua e cyber attraverso una più ampia quantità di truppe che sarà assegnata in base a piani specifici per la difesa degli alleati. 

Il nuovo modello, si legge «migliorerà la capacità della Nato di rispondere con breve preavviso a qualunque evenienza e consentirà agli alleati di mettere a disposizione della Nato un numero maggiore di truppe». 

Guerra Ucraina diretta, forze russe annunciano il ritiro dall'Isola dei Serpenti. La Cina: «Nato vera minaccia alla pace»

Fino a 200mila uomini in 15 giorni 

Sotto l'attuale Nato Responce Force gli alleati possono mobilitare circa 40mila uomini in meno di 15 giorni. Quando sarà pienamente implementato il nuovo "Model Force" della Nato sarà invece in grado di mobilitare oltre 300mila truppe ad alta prontezza nello stesso tempo. 

Nel dettaglio, il piano prevede la capacità di mobilitare fino a 100mila uomini in 10 giorni, fino a 200mila in 30 giorni e fino a 500mila in un tempo che va dai 30 ai 180 giorni. 

Il piano è ancora in via di sviluppo e implementazione. La transizione al nuovo modello dovrebbe essere completata nel 2023. 

Ultimo aggiornamento: 1 Luglio, 17:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA