Meghan Markle, nuova grana: il caso degli operai pagati 40 centesimi scuote la Corona

Meghan Markle nella bufera per il piccolo Archie: «Operai pagati 40 centesimi all'ora». Ecco perché

di Emiliana Costa

ROMA - Meghan Markle nella bufera per il piccolo Archie: «Operai pagati 40 centesimi all'ora». Ecco perché. La duchessa di Sussex torna nell'occhio del ciclone, dopo le recenti presunte tensioni con Kate Middleton e il principe William. La moglie di Harry sarebbe stata criticata per un motivo ben preciso, che riguarda il royal baby. Come riporta il Daily Mail, in occasione della partita di polo di William e Harry - che ha luogo ogni anno nel Surrey, durante il King Power Royal Charity Polo Day - Meghan ha utilizzato per baby Archie una coperta indiana, che avrebbe fatto scatenare gli haters.

Meghan Markle nella bufera per il piccolo Archie: «Operai pagati 40 centesimi all'ora». Ecco perché

Meghan Markle e Harry mostrano in pubblico il piccolo Archie

La Malabar Baby, l’azienda che produce la copertina in cotone biologico, pagherebbe i suoi dipendenti soltanto 40 centesimi all’ora. Tuttavia una copertina come quella sfoggiata da Baby Archie viene venduta sul mercato a 37 euro. Il Daily Mail ha inviato i suoi giornalisti vicino a Jaipur, nel Rajasthan, dove si trova la Malabar Baby. Dalla loro inchiesta è emerso che lo stipendio mensile di un operaio è di 6000 rupie (80 euro circa) per 48 ore di lavoro a settimana, ovvero 40 centesimi di euro all’ora. La paga sarebbe in linea con lo standard minimo imposto dalla legge, ma non tutti i lavoratori sarebbero contenti della situazione. Un'operaia ha dichiarato: «Il nostro più grande problema sono i soldi che guadagniamo: una miseria. Sono molto contenta che una persona così importante usi la coperta che produciamo perché significa che ci saranno più ordini per la compagnia e che quindi noi continueremo a lavorare».

Kate Middleton, dopo Meghan Markle nuova rivale a Corte: è Zara Tindall

Vogue India ha intervistato la fondatrice dell’azienda, Anjali Harjani-Hardasani, che ha commentato così la scelta di Meghan Markle: «Ero in Italia quando l’ho scoperto e mi sono sentita davvero onorata. È fantastico che Meghan Markle stia sostenendo un’azienda indiana eco-friendly».

Zara Tindall, secondogenita della principessa Anna, sorella di Carlo e zia di William
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 4 Settembre 2019, 19:38






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Meghan Markle, nuova grana: il caso degli operai pagati 40 centesimi scuote la Corona
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti