Francia, il portavoce del governo: «Richiamo ambasciatore non è permanente. E' un messaggio»

Venerdì 8 Febbraio 2019
«Non è un richiamo permanente, ma era importante mandare un messaggio». È quanto ha detto ai microfoni di Europe 1 il portavoce del governo francese, Benjamin Gruveaux, all'indomani della decisione del ministero degli Esteri di Parigi di richiamare l'ambasciatore a Roma, Christian Masset, per consultazioni.

L'Italia è «un alleato storico» della Francia ed «uno dei Paesi fondatori dell'Unione Europea», ha ricordato il portavoce che, a proposito della disponibilità espressa da Luigi Di Maio e Matteo Salvini a dialogare con Parigi, ha sottolineato che «il dialogo non si è mai interrotto». I due ministri, ha detto Griveaux, «si siedono intorno ad un tavolo con i ministri francesi ai consigli europei» e «c'è un capo di governo in Italia che ha già incontrato più volte» il presidente francese Emmanuel Macron. Parlando dell'incontro di martedì tra Di Maio ed una rappresentanza dei gilet gialli a sud di Parigi, il portavoce ha sottolineato che «le buone maniere, la cortesia più elementare avrebbero voluto che il governo fosse avvertito» prima della visita di un ministro.
Ultimo aggiornamento: 12 Febbraio, 16:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci