Ilaria De Rosa arrestata in Arabia, hostess condannata a sei mesi per «detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti»

La 23enne trevigiana era stata fermata a Gedda lo scorso maggio

Martedì 13 Giugno 2023
Ilaria De Rosa arrestata in Arabia, hostess condannata a sei mesi per «detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti»

Sei mesi di carcere. Questa la condanna inflitta dai giudici sauditi a Ilaria De Rosa, la 23enne trevigiana rinchiusa da quasi quaranta giorni in un carcere di Gedda in Arabia Saudita con l'accusa di «detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti».

La giovane però, si è sempre professata innocente. Ad ascoltare la sentenza anche la sorella Laura, arrivata a Gedda già da qualche giorno e presente in Tribunale come uditrice. Si può ricorrere in appello entro 30 giorni dal deposito della sentenza. De Rosa è detenuta in una struttura a 40 minuti da Gedda. La connazionale è un po' provata, riferiscono fonti informate, ma le sue condizioni sono buone.

 

Spetta ora alla connazionale e ai suoi legali decidere se presentare ricorso contro la sentenza pronunciata oggi al termine della camera di consiglio durata circa due ore. Gli altri imputati coinvolti sono stati condannati a un anno e sei mesi. Dal momento dell'arresto, circa 40 giorni fa, si sono svolte già due visite consolari in prigione. Una terza è stata richiesta subito dopo il pronunciamento della sentenza.

Ilaria De Rosa arrestata, la storia

 

La notizia dell’arresto è stata diffusa soltanto l’8 maggio dopo che i genitori, avendo perso i contatti con la figlia, si erano rivolti ai carabinieri. Ilaria si trova oggi in un carcere a 45 chilometri da Gedda: dopo averla incontrata, il console generale d’Italia presso la città Leonardo Maria Costa ha detto di averla trovata in “buone condizioni fisiche e psicologiche” nonostante sia chiaramente molto “scossa”.  La ragazza era stata trovata con uno spinello di marijuana nascosto nel reggiseno.

Ilaria De Rosa fermata in Arabia, nessun traffico di droga. L'hostess finita in cella per uno spinello con amici. Il primo contatto con il console: sta bene

Hostess arrestata in Arabia Saudita, sparito il profilo facebook di Ilaria De Rosa. Il giallo del documento (firmato) scritto in arabo

La ragazza si è detta innocente e ha riferito di aver respinto tutte le accuse in occasione di un interrogatorio in lingua inglese cinque giorni dopo la sera del suo arresto. I suoi genitori, in un’intervista, hanno escluso che la figlia potesse essere in possesso di droga poiché, oltre a non averne mai fatto uso, conosce perfettamente il rischio che questo può comportare in paesi come l’Arabia Saudita, in cui risiedeva da tre mesi.

Ultimo aggiornamento: 15 Giugno, 12:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA