Greta Thunberg: senza l'Asperger non avrei lottato così. Lavoro e penso in modo diverso

PER APPROFONDIRE: clima, greta thunberg
Greta Thunberg: senza l'Asperger non avrei lottato così. Lavoro e penso in modo diverso
Se Greta Thunberg è diventata la Greta Thunberg di cui parla il mondo intero, in qualche modo, è anche "grazie" alla sua malattia, la sindrome di Asperger. Lo ha confidato lei stessa in un'intervista al Young Post, sito web del South China Morning Post, a due giorni dalle manifestazioni per la salvezza del pianeta che hanno visto scendere milioni di persone nelle piazze di tutto il mondo. 

Greta Thunberg, Maria Giovanna Maglie: «La metterei sotto con l'auto». Bufera sui social

A scatenare il suo impegno per il clima è stata l'immagine di un orso polare consumato dalla fame. «Lavoro e penso in maniera un po' diversa - spiega la 16enne attivista svedese -. Per chiunque altro era facile dimenticare questa terribile immagine mostrataci in classe, mentre io non sarei stata più in grado di guardarmi allo specchio, se avessi lasciato perdere».

«Ho smesso di volare e di comprare nuove cose, a meno che non sia assolutamente necessario», dice tra le altre cose nell'intervista. «Sono anche diventata vegana».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 17 Marzo 2019, 19:38






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Greta Thunberg: senza l'Asperger non avrei lottato così. Lavoro e penso in modo diverso
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti