Israele, gel esplosivo e tecnologia da remoto: così l'Idf distrugge i tunnel di Hamas sotto Gaza

Nella città sotterranea, secondo l'intelligence israeliana, si troverebbero diverse basi dei terroristi, accessibili attraverso decine di pozzi, a una profondità compresa tra 20 e 80 metri

Sabato 18 Novembre 2023
Israele, gel esplosivo e tecnologia da remoto: così l'Idf distrugge i tunnel di Hamas sotto Gaza

Gel esplosivo per distruggere i tunnel sotterranei di Gaza dove, secondo l'intelligence israeliana, si troverebbero diverse basi di Hamas, accessibili attraverso decine di pozzi, a una profondità compresa tra 20 e 80 metri.

In un briefing con i giornalisti, un ufficiale dell’esercito israeliano ha spiegato come avvenfono le iperazioni di demolizione della città sotterranea. Prima c'è una fase di bonifica, effettuata attraverso robot localizzatori e tecnologie gestite da remoto. Poi, il tunnel viene riempito con tonnellate di gel esplosivo. Una dimostrazione del suo utilizzo risale ai giorni scorsi, quando è stato individuato l'ingresso di uno dei tunnel di Hamas situato sotto un ospedale - che è stato evacuato - nella zona nord di Gaza. Gli ingegneri dell’IDF hanno riempito lo scavo e poi hanno attivato il detonatore. L'esplosione ha inghiottito l'edificio e ha emesso fumo da almeno tre punti lungo una strada vicina in un quartiere della città di Beit Hanoun.

«Il gel si è diffuso ed ha fatto esplodere qualunque cosa ci stesse aspettando nel tunnel», ha detto l’ufficiale dell'esercito ai giornalisti. Ovviamente i tunnel vengono prima ispezionati per escludere la presenza di ostaggi. L'utilizzo del gel esplosivo viene considerata la tecnica più sicura: l’esercito israeliano evita di affrontare Hamas nei tunnel, per non dare ai miliziani un vantaggio tattico, visto che ormai hanno familiarità con quei luoghi bui e scarsamente ventilati. «Non vogliamo andare laggiù. Sappiamo che ci hanno lasciato molte bombe laterali (ordigni esplosivi improvvisati)», ha detto l'ufficiale israeliano. La scorsa settimana, infatti, quattro agenti delle forze speciali sono stati uccisi da un'esplosione durante l'ispezione di un tunnel: l'ordigno era stato fissato alla copertura di un pozzo di accesso. Ripulire la vasta rete sotterranea di Hamas è una parte fondamentale della campagna militare. Secondo Israele ospedali e altre infrastrutture civili sono stati utilizzati per mascherare l'ingresso ai tunnel.

Video

Ultimo aggiornamento: 21:34 © RIPRODUZIONE RISERVATA