Finlandia, no all'ingresso nella Nato senza la Svezia. Helsinki: «Andiamo di pari passo»

Stoltenberg: contatti anche con Turchia per far fronte a loro preoccupazioni

Domenica 12 Giugno 2022
Finlandia, no all'ingresso nella Nato senza la Svezia. Helsinki: «Andiamo di pari passo»

«Il caso della Svezia è anche nostro. Ciò significa che andiamo di pari passo». Con queste parole il presidente finlandese Sauli Niinisto, intervenendo alla conferenza stampa con il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg, ha ribadito la volontà da parte di Helsinki di non dividere il proprio destino da quello della Svezia, qualora i problemi che la Turchia ha con Stoccolma dovessero comportare il rinvio di quest'ultima per quanto riguarda l'adesione all'Organizzazione del Trattato dell'Atlantico del Nord.

Putin come Pietro il Grande, perché il presidente russo si è paragonato allo zar (e cosa significa per la guerra)

Il vertice

Il prossimo vertice di Madrid, a fine giugno, non è «la data limite» per l'adesione di Svezia e Finlandia alla Nato. Lo ha detto il segretario generale dell'Alleanza Atlantica, Jens Stoltenberg, che oggi in Finlandia ha incontrato il presidente Sauli Niinisto. Stoltenberg ha poi detto di considerare «legittime» le preoccupazioni della Turchia, che si oppone all'ingresso dei due Paesi scandinavi a causa dei loro legami con organizzazioni curde, da Ankara considerate terroristiche. «Bisogna ammettere che la Turchia affronta la minaccia del terrorismo più di qualsiasi altro alleato della Nato», ha affermato il segretario generale, dicendosi però sorpreso per l'opposizione turca.

«Abbiamo motivo di credere che le preoccupazione avranno l'appoggio di tutti gli alleati», ha detto assicurando che ci sarà una «discussione per cercare di risolverle». Stoltenberg ha chiesto ad Ankara di comprendere la situazione nel contesto della guerra in Ucraina: «viviamo in un mondo più pericoloso in cui la Russia sta cercando di ridefinire l'ordine mondiale e stabilire zone di influenza - ha detto - questa è stata una delle ragioni per le quali Finlandia e Svezia hanno deciso di unirsi alla Nato. Da parte sua la Turchia ha sempre appoggiato la politica delle porte aperte della Nato».

Ultimo aggiornamento: 13 Giugno, 08:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA