Covid, record di morti nel Regno Unito (1.610). La Germania prolunga il lockdown fino al 14 febbraio

Martedì 19 Gennaio 2021
Covid, la Germania prolunga il lockdown fino al 14 febbraio

Nuovo record assoluto di 1.610 morti per Covid (contro i circa 600 conteggiati ieri) nel Regno Unito, alle prese con una variante più aggressiva del virus che il lockdown nazionale sta solo lentamente frenando. Lo certificano i dati governativi diffusi oggi, che includono peraltro un recupero statistico di alcuni dati raccolti in ritardo nel weekend. I nuovi contagi giornalieri sono scesi invece a 33.355, contro i 37.535 di ieri. Il totale dei decessi ufficiali - conteggiati includendo chi è morto dall'inizio della pandemia entro 28 giorni dal primo test positivo da coronavirus - supera ora nel Paese quota 91.000.

LEGGI ANCHE Vaccino Covid, sette infermiere licenziate in Sassonia perché hanno rifiutato il siero

 

Germania, lockdown fino al 14 febbraio

Lo Stato e i Laender si sono accordati sul prolungamento del lockdown in Germania fino al 14 febbraio. Lo scrive la Dpa. Restano chiuse gastronomia, negozi al dettaglio e attività del tempo libero.

 

 

È una vittoria della cancelliera Angela Merkel che durante l'ultimo vertice con i 16 governatori tedeschi si è spesa molto per convincerli a estendere il lockdown oltre fine mese (attualmente il blocco era stato imposto fino al 31 gennaio). I governatori socialdemocratici di centro-sinistra (SPD), riferisce la Dpa, hanno fatto molta resistenza. Il Paese ha già chiuso scuole, negozi non essenziali, bar, ristoranti e strutture per il tempo libero e la cultura.

Le misure vietano anche di incontrare più di una persona di un'altra famiglia. Secondo l'Istituto Robert Koch (RKI) oltre 2,05 milioni di persone hanno contratto il coronavirus in Germania, di cui 47.622 sono morte. 

Covid, nel mondo oltre 93,5 milioni di casi. È allarme per le varianti brasiliane

A preoccupare molto la Germania è la questione "varianti", sono stati isolati diversi casi di mutazione inglese e sudafricana.  All'inizio Merkel inizialmente voleva imporre l'uso obbligatorio delle mascherine FFP2 nei negozi e sui mezzi pubblici. Il ministro della Salute Jens Spahn ha annunciato che oltre 34 milioni di cittadini vulnerabili riceveranno dei buoni per ritirare le mascherine FFP2 nelle farmacie di tutto il Paese. La Baviera ha già introdotto il requisito del FFP2 nei negozi e sui mezzi pubblici, ad esempio.

 

 L'obiettivo del governo è ridurre a meno di 50 il numero di infezioni per 100.000 persone in sette giorni per poter riuscire a tracciare, e gestire tutti i nuovi contagi. Secondo i dati dell'Istituto Robert Koch, riferisce sempre l'agenzia Dpa, una manciata di distretti, soprattutto nel nord del Paese, soddisfano già questo requisito. Karl Lauterbach, esperto di salute e membro del Parlamento per la SPD, afferma che l'obiettivo dovrebbe essere di 25 infezioni ogni 100.000 persone in un periodo di sette giorni.  Il Paese non ha ancora una visione chiara di quanti casi ci sono, ha detto la scorsa settimana il presidente dell'Istituto Robert Koch Lothar Wieler. 

 

 

Ultimo aggiornamento: 20 Gennaio, 06:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA