Viaggi in Italia, per la Germania solo la Calabria è fuori dalla lista nera

Venerdì 30 Ottobre 2020

La Germania ha aggiornato l'elenco delle zone a rischio Covid: quasi tutta l'Italia e l'Austria ne fanno parte. Nelle scorse settimane il Robert Koch Institut aveva segnalato 11 regioni italiane come «zona rossa», nel nuovo elenco ce ne sono 13, con l'aggiunta di Liguria e Campania oltre alla provincia di Bolzano che già rientrava nella lista. 

Secondo l'ultimo aggiornamento del sito del ministero degli Esteri tedesco, dal 1 novembre lo «sconsiglio» sui viaggi a causa del Covid vale «per tutta l'Italia, con eccezione della regione Calabria». 

Covid, il miracolo di Taiwan (23 milioni di abitanti): «Da 200 giorni nessun positivo senza chiusure né coprifuoco»

Le regioni italiane già segnalate il 23 ottobre erano Valle D'Aosta, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Lombardia, Piemonte, Sardegna, Toscana, Veneto Umbria, più la provincia di Bolzano. Con l'aggiornamento di oggi rientrano nella lista dei paesi completamente a rischio Croazia, Slovenia, Ungheria, Bulgaria e Cipro. Si segnalano anche per la prima volta regioni della Grecia e della Lettonia. Vengono indicate inoltre regioni della Danimarca, del Portogallo, della Svezia e della Lituania. Anche Monaco, San Marino e il Vaticano sono zone rosse. Lo «sconsiglio» del ministero degli Esteri, in seguito alla raccomandazione del Robert Koch Institut, non comporta un divieto di viaggio. Chi rientra da questi paesi dovrà però rispettare una quarantena, o sottoporsi a un test e attendere un risultato negativo, per poter uscire di nuovo di casa. Anche buona parte della Germania- dove da lunedì 2 novembre scatta un semi-lockdown che colpirà anche gli alberghi con divieto di pernottamenti a scopi turistici - è zona a rischio.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA