Coronavirus, in Germania colpito un bambino. Il punto sui contagi in Europa

Venerdì 31 Gennaio 2020
Coronavirus, confermati primi due casi in Gran Bretagna: si tratta di membri della stessa famiglia

In Gran Bretagna sono stati confermati i primi due casi di infezione dal nuovo coronavirus. Si tratta di membri della stessa famiglia, ha reso noto chief medical officer dell'Inghilterra, il professor Chris Whitty. Il dipartimento della Sanità no ha voluto specificare in quale area dell'Inghilterra siano i due pazienti. Secondo fonti citate dal Guardian, i due pazienti non si troverebbero però nell'area di Wirral, un Metropolitan Borough del Merseyside con sede a Wallasey, dove si trova la struttura speciale per la quarantena dei britannici evacuati da Wuhan. Whitty ha detto che «il servizio sanitario nazionale è altamente preparato ed abituato a gestire questo tipo di infezioni e stiamo lavorando rapidamente per identificare qualsiasi contatto che i pazienti possano aver avuto per impedire ulteriori contagi».

Coronavirus, ENAC conferma sospensione collegamenti con Cina
 


Due casi anche in Russia. Due casi di persone infette con il nuovo coronavirus sono stati individuati per la prima volta anche in Russia: lo ha annunciato la vice premier Tatiana Golikova. Lo riferiscono le agenzie di stampa russe.
 
 

C'è un primo bambino contagiato dal coronavirus in Germania. Lo ha reso noto il ministero della Salute del Land della Baviera. Si tratta del figlio di un dipendente della ditta Webasto di cui ieri era stato annunciato il contagio. Finora in Germania i casi confermati sono sei, tutti collegati all'impresa bavarese che aveva ospitato una donna cinese risultata poi affetta dal virus una volta rientrata nel suo Paese.

LA SITUAZIONE IN EUROPA
In Europa ci sono attualmente 6 casi confermati in Francia, 6 in Germania (dove è avvenuta la prima trasmissione da uomo a uomo su suolo Ue), 2 in Italia, 1 in Finlandia e 2 nel Regno Unito.

Ultimo aggiornamento: 17:49 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci