Coronavirus mondo, in Cina contagi in crescita. A Manila scatta il lockdown

Lunedì 3 Agosto 2020
Coronavirus mondo, volano i contagi in Messico e India. A Manila scatta il lockdown

Il coronavirus cresce e continua a colpire. Dalle Filippine al Messico, i numeri dei contagi sono sempre più importanti. Solo negli Stati Uniti si registra un lieve calo, ma i dati restano comunque altissimi. La situazione più complicata appare quella dell'America Latina.

America del Sud. Sono più di 200mila le persone che hanno perso la vita. Lo riferisce la Johns Hopkins University, sottolineando come il Brasile sia il Paese più colpito con 94.104 vittime, 541 nelle 24 ore. Il ministero della Sanità del Brasile ha anche riferito di 25.800 casi in più rispetto a ieri, aggiornando a 2.733.677 il totale dei contagiati.

Filippine. Il presidente delle Filippine Rodrigo Duterte ha imposto un nuovo lockdown a Manila e nella sua aerea metropolitana per contenere la diffusione del virus dopo che nel Paese sono stati superati i 100mila contagi. La nuova misura restrittiva entrerà in vigore a partire da domani e resterà in atto per 15 giorni, ovvero fino al 18 agosto. Oltre alla capitale, la misura riguarderà anche le vicine province di Laguna, Cavite, Rizal e Bulacan. Duterte ha così accolto l'appello dei medici e infermieri, che avevano chiesto misure più restrittive segnalando che l'aumento dei contagi stava mettendo seriamente a rischio il sistema sanitario nazionale.

Cina. Ci sono 43 nuovi casi, dei quali 36 trasmessi a livello locale e sette importati dall'estero: lo ha reso noto la Commissione nazionale sulla Salute, secondo quanto riporta la Cnn. Dei 36 contagi trasmessi localmente, 28 sono stati rilevati nella regione occidentale di Xinjiang ed i restanti otto nella provincia nord-orientale di Liaoning. I sette casi importati, sono stati scoperti nelle province di Liaoning, Guangdong, Shandong e Jiangsu. Sempre ieri, sono emersi anche 11 casi asintomatici. Finora la Cina ha confermato un totale di 84.428 casi e 4.634 decessi provocati dal virus.

Virus, Ricciardi: «In Italia ci sono ancora 700 focolai, sbagliato non mantenere le distanze su bus e treni»

Germania. Sono 509 i nuovi casi confermati nelle ultime 24 ore. Lo rende noto il Robert Koch Institute (Rki), l'agenzia incaricata dal governo di Berlino di monitorare l'andamento della pandemia nel Paese, aggiornando a 210.402 il totale dei contagi e a 9.148 quello delle vittime, sette in più di ieri. Intanto, intervistato dalla televisione Ard, il ministro della Sanità tedesco Jens Spahn ha annunciato che da questa settimana verranno condotti test negli aeroporti sui passeggeri provenienti dai Paesi maggiormente a rischio Covid-19.

Ucraina. Nelle ultime 24 ore si sono registrati 990 nuovi casi e 13 decessi provocati dal virus Sars-Cov-2. Lo riporta il Kyiv Post citando il ministro della Salute ucraino Maksim Stepanov. Ieri in Ucraina erano stati annunciati 1.112 nuovi casi e il primo agosto 1.172. In totale, stando ai dati ufficiali, nel Paese dall'inizio dell'epidemia si contano 72.168 contagi e 1.725 decessi.

Iran. Il numero reale delle persone che hanno perso la vita per complicanze legate al virus è il triplo, rispetto a quello reso noto dalle autorità di Teheran. Lo riferisce la Bbc in persiano, secondo la quale i dati in mano al governo iraniano riferiscono di almeno 42mila morti con sintomi da Covid-19 al 20 luglio, contro i 14.405 riferiti dal suo ministero della Sanità. Sarebbe invece almeno doppio il numero delle persone realmente contagiate, ovvero 451.024 contro i 278.827 resi noti delle autorità. Il primo caso di coronavirus confermato in Iran risale al 22 gennaio, riferisce la Bbc citando proprie fonti mediche, quasi un mese prima che le autorità segnalassero un primo contagio.

Coronavirus, a Berlino sfilano negazionisti. In Italia è scontro tra Conte e Salvini

Usa. Sono 4.667.930 le persone che sono state contagiate e 154.859 coloro che hanno perso al vita per complicanze legate all'infezione. Lo riporta la Johns Hopkins University, segnalando un aumento di 47.508 contagi e di 515 morti nelle ultime 24 ore, con un lieve calo rispetto all'incremento dei casi registrato negli ultimi giorni.

Allarme Oms: «La pandemia di coronavirus durerà a lungo. È emergenza internazionale»

India. Sono più di 1,8 milioni le persone che hanno contratto il Covid. Lo rende noto la Johns Hopkins University, spiegando che sono 1.803.695 i positivi in India, secondo gli ultimi dati del ministero della Sanità di Nuova Delhi. Nelle ultime 24 ore i nuovi casi sono stati 52.972 le nuove infezioni da coronavirus. Sono invece 38.135 le persone che hanno perso la vita in India per complicanze legate all'infezione, con 717 vittime in più rispetto a ieri.

Bolivia. Registrato un record di 89 morti nelle ultime 24 ore, un dato che porta il totale delle vittime dall'inizio della pandemia a quota 3.153: lo ha reso noto il ministero della Sanità del Paese. Allo stesso tempo, il bilancio complessivo dei casi ha superato la soglia degli 80.000. Lo riporta la Cnn.

Virus, la lista delle attività più rischiose secondo 511 epidemiologi e scienziati Usa: «Sì alla spiaggia, no ai matrimoni»

Messico. Sono quasi 440mila i casi confermati, con un aumento di quasi cinquemila nuovi contagi nelle ultime 24 ore. Lo riferiscono le autorità sanitarie locali, spiegando di aver confermato altri 4.853 nuovi casi e aggiornando così a 439.046 il totale delle persone contagiate. Sono invece 47.746 le persone che hanno perso la vita per complicanze legate all'infezione, 274 in più rispetto a ieri.
 

 

Libia. Registra nelle ultime 24 ore 146 nuovi contagi, che portano a 3.837 il totale dei casi confermati nel Paese. Lo ha reso noto il Centro nazionale libico per il controllo delle malattie sulla propria pagina Facebook, precisando che i morti salgono a 83, i guariti a 623 e le persone attualmente positive passano da 2.992 a 3.131, con la maggior parte dei casi al Sud. Il governo di Tripoli ha disposto la proroga del coprifuoco con 5 giorni di lockdown totale fino a mercoledì prossimo, con divieto di circolazione e di grandi assembramenti in spiagge o giardini pubblici e il lockdown parziale dalle 21 alle 6 del mattino per i 5 giorni successivi.

Ultimo aggiornamento: 11:38 © RIPRODUZIONE RISERVATA