Bambino non fa i compiti, padre lo picchia con un tubo. «È in coma, rischia la vita»

Domenica 6 Gennaio 2019
Bambino non fa i compiti, padre lo picchia con un tubo. «È in coma, rischia la vita»

Un episodio di cronaca incredibile e di violenza selvaggia giunge da Iskenderun, città turca nella provincia di Hatay. Un bambino è stato portato in ospedale in condizioni critiche, con gravi ferite alla testa e al viso. Attualmente Mertcan, questo il suo nome, è attaccato a un macchinario di supporto per le funzioni vitali e le sue condizioni sono considerate molto gravi».

Ecco cosa è successo. Il figlio di sei anni non fa i compiti, il papà, di nome Mehmet Ali Y. per tutta risposta imbraccia l'aspirapolvere e usa il tubo metallico per picchiarlo talmente forte da ridurlo in coma. Una storia agghiacciante che avrebbe potuto rivelarsi ancor più drammatica se i vicini di casa non avessero trovato il piccolo privo di sensi e chiamato i soccorsi.

Sconvolta la madre, ed ex moglie Gulistan O. «Sono venuta in ospedale appena ho saputo cosa era successo - ha raccontato Gulistan O., mamma del bimbo ed ex moglie del padre aggressore - ho visto mio figlio coperto di ferite. Lo ha picchiato con il tubo dell'aspirapolvere perché non aveva fatto i compiti. Mio figlio sta morendo», ha detto ancora, ricordando come l'ex marito "picchiava anche me tutti i giorni. E' per questo che abbiamo divorziato».

Ultimo aggiornamento: 21:29 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci