Badante raggira anziani per un decennio e accumula un milione di sterline: condannata a 7 anni di carcere

Venerdì 5 Aprile 2019 di Federica Macagnone
1

Dopo aver vissuto nel lusso l’ultimo decennio grazie al denaro rubato a tanti anziani non autosufficienti che si fidavano di lei, Diana Turner, 53enne badante di Sheffield, in Gran Bretagna, sa già dove trascorrerà i prossimi sette anni: in carcere. E’ lì che l’hanno spedita mercoledì scorso i giudici della Sheffield Crown Court  al termine di un processo che ha alzato il velo sulle sue operazioni truffaldine che hanno svuotato i conti correnti delle sue vittime.

Roma, “colf infedele”: preleva 10mila euro col bancomat dell'anziana e ruba borse griffate e pellicce

Per anni Diana non ha fatto altro che mettere le mani sulle carte di credito e sui conti bancari di una decina di anziani, i più facoltosi tra quelli che lei assisteva nella casa di cura di Sheffield in cui lavorava. La tecnica era sempre la stessa: prima si guadagnava pazientemente la loro completa fiducia a forza di sorrisi e modi gentili, poi si assicurava i codici d’accesso ai loro conti e sottraeva denaro periodicamente.

Nell’arco di dieci anni, mentre i suoi pazienti erano convinti di essere assistiti da un angelo di cui si fidavano ciecamente, Diana è riuscita ad arraffare quasi un milione di sterline che ha impiegato per vivere vacanze da sogno, acquistare due case a Dubai, tre in Inghilterra.e auto di lusso, una delle quali con targa personalizzata da megalomane: DI4NA T. E’ servita un’indagine lunga e complessa per ricostruire tutti i suoi movimenti bancari, ma alla fine Diana è stata smascherata: la sua prossima targa personalizzata sarà quella della divisa da carcerata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA