Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Antartide, offerta di lavoro per ufficio postale: «Gli assunti dovranno contare i pinguini tutti i giorni»

L'Antarctic Heritage Trust ha pubblicato l'annuncio. Il lavoro avrà durata di 5 mesi

Mercoledì 6 Aprile 2022
Offerta di lavoro per ufficio postale in Antartide: l'annuncio dell'ente benefico, gli assunti dovranno contare i pinguini tutti i giorni

Sono aperte le candidature per lavorare nell'ufficio postale più remoto del mondo. Un ente di beneficenza britannico sta cercando personale da inviare a Port Lockroy, in Antartide. In valigia un giaccone pesante e... una calcolatrice. Gli assunti avranno infatti il compito di contare giornalmente i pinguini. Un compito fondamentale, da portare a termine anche se dovesse mancare l'acqua corrente.

Temperature record in Antartide e nell'Artico: picchi di 40° sopra la media. «Rischiamo l'innalzamento dei mari»

 

Cinque mesi a Port Lockroy

Il lavoro ha una durata di cinque mesi. L'Antarctic Heritage Trust del Regno Unito afferma che di solito riceve centinaia di domande per questi lavori. Sarà la prima volta che il sito verrà aperto al pubblico dalla pandemia. Il trust, che ha sede a Cambridge, di solito pubblicizza annualmente sul sito i postmaster stagionali. Sono responsabili della conservazione di edifici e manufatti storici in Antartide. I candidati prescelti saranno di base sull'isola di Goudier nella penisola antartica, insieme a una colonia di pinguini Gentoo.

Il team si occuperà anche dei manufatti e del museo all'interno della Bransfield House. Il sito non ha avuto visitatori per oltre due anni, a causa delle restrizioni in atto a causa del Covid-19. Solitamente accoglie circa 18.000 persone tra novembre e marzo, l'estate antartica. Ciò significa che i candidati scelti saranno i primi a vivere nel sito dal 2019.

 

Ultimo aggiornamento: 26 Aprile, 12:29 © RIPRODUZIONE RISERVATA