Versace porta la fashion week "in fondo al mare", Donatella: «Ho sognato un nuovo mondo»

Sabato 26 Settembre 2020
foto

Alla settimana della moda di Milano tra colonne sommerse e stelle marine che invadono gli abiti spunta la Medusa di Versace. Siamo a Versacepolis, l'antica città immaginata da Donatella Versace, tra le rovine della quale sfilano modelli dai toni ultra brillanti e corpetti degni de La Sirenetta. In sala non c'è pubblico tranne per i dipendenti della Maison. 

Il coronavirus colpisce la moda: Versace rinvia la filata Cruise, Armani l'evento a Dubai

«Ho voluto creare qualcosa di dirompente, qualcosa che potesse essere in sintonia con ciò che è cambiato dentro tutti noi - ha spiegato la designer - Per me ha significato sognare un nuovo mondo. Un mondo fatto di colori sgargianti e creature fantastiche, nel quale possiamo tutti coesistere pacificamente. Questa collezione ha un’anima divertente ed è ottimista, sognatrice, allegra… Questi sono abiti che portano gioia». E la nuova borsa del brand? Si chiama - ovviamente - Medusa. 

Ultimo aggiornamento: 3 Agosto, 15:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA