Sanremo2018, Favino inciampa sul look: giacca da brividi stile Casamonica. Poi porta panino e fiori alla moglie

PER APPROFONDIRE: favino, look, sanremo2018
Favino inciampa sul vestito:
giacca stile Casamonica
Ma chi ha vestito Piefrancesco Favino? E soprattutto il bravo attore romano come ha potuto accettare di indossare quella giacca? Sul web lo prendono subito tutti in giro: c'è chi dice, come @egyzia, che "è stata cucita da 3m" (il nastro di metallo ndr), chi chiede quale sia il codice per far cambiare giacca al presentatore (@LiveSpinoza).
E ancora chi accosta il tessuto della giacca ai parasole che si mettono sui cruscotti delle macchine. Qualcuno sostiene che è in "pelle di Orata al 100%" (@humerius). E ancora: "Quella giacca si giustifica solo se devi cambiare una ruota in tangenziale".(@GioMatrella86 )

Lui con quello scempio indosso è più impacciato del solito. E anche le fan più accanite sembrano abbandonarlo. Se aveva preso qualche punto nelle serate precedenti adesso è crollato in picchiata. Che sia stata una polpetta avvelenata?
 
 


Favino fa poi il verso a Michelle Hunziker, che ha baciato a Sanremo il marito Tomaso, e porta i fiori in platea alla moglie, l'attrice Anna Ferzetti, e alla figlia Greta. «Tu sei la donna più invidiata dell'Ariston, e sai perché? Perché ti ho portato questo», dice l'attore e tira fuori, dopo il bouquet, un panino. E diverte lo sguardo sorpreso di Greta, inquadrata dalla regia.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 9 Febbraio 2018, 21:50






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Sanremo2018, Favino inciampa sul look: giacca da brividi stile Casamonica. Poi porta panino e fiori alla moglie
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2018-02-10 12:17:05
tutto mè buono pur di far parlare. magari per niente ma l'importante è che intanto ci hanno fatto un articolo.
2018-02-09 23:37:21
Ditemi quello che volete ma io sto tizio Favinonon l'ho mai visto e non l'ho mai sentito nominare e non ho voglia di mai vederlo e di mai sentirlo nominare.