Met Gala 2022, dal tema agli invitati (e i look): cosa sappiamo sull'evento più fashion della primavera

Mercoledì 27 Aprile 2022 di Valentina Venturi
Met Gala 2022, dal tema agli invitati (e i look): cosa sappiamo sull'evento più fashion della primavera

Sarah Jessica Parker in Alexander McQueen nel 2006, il total look black di Kim Kardashian ideato dallo stilista Demna Gvasalia con Balenciaga e il total white di Alexandria Ocasio-Cortez con la scritta rosso sangue a caratteri cubitali "Tax the rich" tassare i ricchi nel 2021. O ancora Blake Lively in Versace che richiese 600 ore di lavoro nel 2018. Tanti sono i look indimenticabili legati quasi fosse un marchio di fabbrica al Met Gala. Tra pochi giorni sarà il momento della nuova edizione, la 2022, che si candida per essere ricordata come la più sfarzosa di sempre.

Billie Eilish e il Covid: «Senza vaccino sarei morta, sono stata male due mesi»

Il tema dell'anno

I capi che verranno indossati il 2 maggio (come da tradizione pre pandemia il gala si svolge il primo lunedì di maggio) sono ancora top secret, ma alcune informazioni sono state ufficializzate. Regina King, Ryan Reynolds e Blake Lively, Lin-Manuel Miranda sono le celebrity scelte per presentare l'evento mondano dell'anno di New York del Costume Institute del Metropolitan Museum of Art, mentre il tema su cui ideare l'abito è “In America: An Anthology of Fashion”, che coincide con il titolo della mostra che aprirà contemporaneamente al Met.

Quest’anno l’esposizione si intitola "The Gilded Glamour" e racconterà il periodo che va dal 1870 all’inizio del 1900, quella “gilded age” che in America è associata a benessere e prosperità. Per avere un’idea di che cosa si inventeranno gli stilisti, si può guardare la serie tv in costume “The Gilded Age”, ambientata esattamente in quegli anni. Oltre a celebrare la moda americana, si festeggeranno anche i 75 anni del Costume Institute e gli ospiti devono adeguarsi al tema vestendosi di conseguenza. Dei presentatori Miranda era già stato scelto per l'edizione del 2020, cancellata a causa della pandemia, mentre King, Reynolds e Lively sono stati in precedenza ospiti glamour.

L'omaggio alla moda Made in Usa ha avuto un primo capitolo la primavera dello scorso anno con la mostra "In America: A Lexicon of Fashion", in coincidenza con la settimana della moda. La nuova esposizione avrà luogo presso le sale storiche dell’American Wing Period Rooms e sarà a sua volta curata da Andrew Bolton, già Head Curator del Costume Institute del Metropolitan Museum di New York. 

I look e gli invitati

Guanti fino al gomito, corsetti e abiti ottocenteschi saranno nei look della lista degli invitati al Met Gala, top secret fino all’ultimo minuto. Tra i grandi assenti spicca il nome di Zendaya: l'attice testimonial Valentino e protagonista di "Dune" e della serie "Euphoria" non ci sarà per impegni professionali; confermati lo stilista Tom Ford, Adam Mosseri di Instagram e la direttrice di Vogue Anna Wintour, co-presidenti onorari dell'evento.

Ad amplificarne la portata della serata c'è il divieto delle telecamere e dei fotografi di oltrepassare la scalinata esterna, il celebre red carpet: la cena si svolge rigidamente a porte chiuse. "Vogue", che organizza la serata, trasmette in diretta dal red carpet: lo streaming inizia alle 18 (ora di New York) ed è visibile integralmente sul sito web di Condé Nast e sui social Instagram, Facebook e Twitter.

Ultimo aggiornamento: 29 Aprile, 14:52 © RIPRODUZIONE RISERVATA