Moda, la svolta sexy di Missoni. Prima collezione di Alberto Caliri, la famiglia in prima fila

Venerdì 24 Settembre 2021
Moda, la svolta sexy di Missoni. Prima collezione di Alberto Caliri, la famiglia in prima fila

Volta sensuale per Missoni firmata da Alberto Caliri a Missoni. In prima fila, nella fonderia milanese scelta proprio per «fondere passato e presente», come spiega lo stilista, c'erano comunque tre generazioni di Missoni: Rosita, Angela e Margherita: microbikini, abiti cortissimi o lunghi, ma sempre con tanta pelle in vista per il debutto in passerella da direttore creativo del brand, che per la prima volta non è disegnato da nessuno della famiglia che lo ha fondato. Con Angela, Caliri ha lavorato per quasi 20 anni: «il mio percorso è stato step by step, tranquillo, come sono io», racconta il designer, spiegando che «dal mio punto di vista era fondamentale fare un focus su Missoni, che non è un marchio da stravolgere perché c'è tutto anzi forse troppo».

 

Così lui ha lavorato per sottrazione, con un lavoro di ripulitura che non nega l'eredità del marchio, tanto che ci sono diversi pezzi ispirati a Ottavio, Rosita e alla stessa Angela, ma lo asciuga nelle forme, spesso ridotte al minimo, e negli abbinamenti, con il top a fantasia abbinato ai pantaloni di nylon ampi e monocolore. Il tutto per proiettare il marchio nella contemporaneità e avvicinarlo alle più giovani, ma non solo. «Penso a una pluralità di bellezze diverse - racconta ancora Caliri -, questa è una collezione estremamente femminile per una donna forte e più che sexy: qui è superata l'idea che non vada bene scoprirsi, il mood è 'mi piaccio e va bene così'». Una collezione 'sleek', precisa come una lama nel proporsi, «senza compromessi», che non a caso nasce dal beachwear: il costume intero sgambatissimo e ricamato portato con i pantaloni dalla mano lucida, il sopra del costume come nuovo top con i jeans ricamati, il sotto che fa capolino dall'abito cut out con scollo profondissimo sulla schiena. Tutto è piccolo: il top a fascia e la mini a motivi logo, la canotta di fasce incrociate, l'abitino di maglia con le frange. E tutto è acceso di bagliori di mercurio, omaggio ad Angela, che dalla prima fila plaude alla nuova Missoni. 

 

Alessandro Enriquez veste Barbie e Ken, la capsule pop che celebra la diversità

Ultimo aggiornamento: 25 Settembre, 11:30 © RIPRODUZIONE RISERVATA