Contraffazione settore moda, Assoutenti: nel 2020 danno da 5,2 miliardi

Giovedì 6 Maggio 2021
Contraffazione, Assoutenti: per settore moda danno da 5,2 miliardi

La contraffazione nel settore della moda ha causato nel 2020 danni da 5,2 miliardi di euro tra abbigliamento, calzature e accessori. Un fenomeno che sembra aver registrato un incremento durante l'emergenza sanitaria. In aumento anche le vendite di finti “Made in Italy” su web e social network, ultima frontiera del mercato illegale. Lo afferma oggi Assoutenti, associazione dei consumatori che si occupa di lotta alla contraffazione nell'ambito di «Io sono originale», un progetto volto a combattere il fenomeno e dare indicazioni utili ai consumatori. «Gli ultimi dati dell'Ocse registrano un danno per le imprese manifatturiere derivante dal fenomeno della contraffazione pari a 1,3 miliardi l'anno per mancate vendite, mentre i consumatori pagano ingiustamente 1,4 miliardi di euro per l'acquisto di prodotti falsi, per un giro d'affari totale del falso Made in Italy nel settore Moda pari a 5,2 miliardi di euro.

Gucci e Facebook, causa contro la contraffazione sui social: rimossi oltre 4 milioni di prodotti falsi

«Circa il 76% del totale dei prodotti "taroccati" sequestrati in Italia è composto proprio da articoli di abbigliamento, calzature e accessori», ricorda Assoutenti. «Dati in crescita anche come conseguenza del maggior uso che i consumatori fanno del web e dell'e-commerce, veri e propri "paradisi" per la contraffazione - spiega Assoutenti - Non a caso il settore Tessile/ Moda/Abbigliamento è tra quelli che più di altri subiscono la concorrenza sleale e gli effetti negativi della contraffazione via web, cui oggi si aggiunge una nuova frontiera: quella dei social network».

Prosecco taroccato in vendita su Alibaba, l'ira Coldiretti

«La contraffazione si avvale infatti sempre più di questi mezzi di condivisione sociale, mutando le proprie forme in maniera flessibile e sfuggente tanto che identificare il venditore e la sua localizzazione diviene spesso molto difficile», avverte l'associazione. Assoutenti ricorda infine che la contraffazione nel settore tessile e della moda produce un danno non solo economico, ma anche sanitario: i prodotti contraffatti contengono sostanze per lo più chimiche (come ammine aromatiche e coloranti azoici vietati) che possono creare seri danni alla salute dei consumatori come allergie e dermatiti, ma anche conseguenze più gravi per la pelle. Proprio per mettere in guardia i consumatori ed evitare loro di cadere nella trappola dei farmaci contraffatti venduti sul web che promettono benefici ed effetti miracolosi, nell'ambito del progetto «Io sono originale» è stato realizzato un video informativo.

Ultimo aggiornamento: 7 Maggio, 09:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA