Ragazze, la pubertà inizia un anno prima rispetto ai tempi delle loro mamme

Mercoledì 12 Febbraio 2020
Ragazze, la pubertà inizia un anno prima rispetto ai tempi delle loro mamme

Le ragazze iniziano la pubertà quasi un anno prima di quanto accadesse quarant'anni fa. L'inizio dello sviluppo del tessuto ghiandolare mammario è infatti progredito di circa tre mesi ogni decennio dalla fine degli anni '70. A evidenziarlo è una ricerca del Rigshospitalet dell'Università di Copenaghen, pubblicata su Jama Pediatrics.

Assorbenti tassati al 22%, la protesta delle donne

Considerare il menarca come un indicatore dell'inizio della pubertà secondo gli studiosi è problematico, anche perché spesso si fa affidamento sulle donne che ricordano quando sono iniziate le mestruazioni, che comunque iniziano più tardi rispetto ad altri aspetti dello sviluppo. Invece il team si è concentrato sul telarca, cioè lo sviluppo del tessuto ghiandolare mammario. Per la ricerca sono stati analizzati i dati di 38 studi pubblicati prima della metà del 2019. È emerso anche che lo sviluppo del tessuto ghiandolare mammario variava nel mondo e nel tempo, con studi che riportavano un'età media di insorgenza tra 9,8 e 10,8 anni in Europa, a seconda del paese e dell'anno, rispetto ai 10,1-13,2 anni in Africa e 8,8 a 10.3 anni negli Stati Uniti.

La ricerca suggerisce che l'età di tali cambiamenti sta diventando più precoce, con l'inizio a partire da 0,24 anni prima per decade dal 1977 al 2013. Gli studiosi non approfondiscono il motivo per cui la pubertà potrebbe iniziare prima nelle ragazze, ma affermano che un indice di massa corporea più elevato è collegato a un anticipato sviluppo del tessuto ghiandolare mammario.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci