Destra, sinistra e nuovi movimenti: cosa insegnano le ultime vicende politiche

Gentile direttore, 
Parla come mangi forse questo detto popolare potrebbe aiutarci a capire i risultati delle ultime elezioni? Hanno vinto i 5 stelle che hanno cominciato la loro avventura con il Vaffa di Grillo e quelli di Salvini che parlava' con le felpe Prima gli italiani. Un modo sicuro (contenuto a parte) per farsi capire anche dagli analfabeti. Hanno perso i Pd del Giobat, della spendiriviù' del uelfar' della specialadoscion' ecc... Denatalità, giovani disoccupati, e altri gravi problemi! E cosa inventano gli eredi dei difensori dei proletari di tutto il mondo ? I matrimoni degli omosessuali, che qualche bambinetto pure se lo comprano' chissà dove, a moneta sonante. Vacci a capire qualcosa! Ora avremo il governo del cambiamento! Contro chi Grillo griderà ora il suo 'Vaffa'? E Salvini, ministro dell'Interno, quali felpe indosserà? Tutto da vedere.


Natale Trevisan

Caro lettore, 
da vedere e da capire ci sarà molto nelle prossime settimane. Intanto però, osservando le vicende politiche degli ultimi tempi, qualcosa appare già abbastanza chiaro. Per esempio che i codici del linguaggio della politica, soprattutto con l'avvento dei social e della rete, sono cambiati: la capacità di trasmettere messaggi semplici, efficaci e traversali è diventata una priorità e una necessità per tutti. Ma è anche vero che dopo aver parlato come si mangia e aver catturato i voti, gli elettori bisogna sfamarli, ossia soddisfare la loro domanda di cambiamento e di riforme. E questa è la sfida, quantomai complessa, che attende nel prossimo futuro il governo che sta per nascere. Una partita che i partiti che hanno vinto le recenti elezioni dovranno giocherà non con le felpe o con gli slogan, ma con la dura legge delle scelte concrete di governo. Vedremo, appunto, come. La seconda indicazione è che una sinistra che ha rinunciato a difendere gli interessi reali - non quelli immaginari - delle classe più deboli, che ne ha sottovalutato, se non ignorato, la crescente domanda di protezione sociale per concentrarsi sull'etica, sui diritti e sulle minoranze, deve ripensare a fondo se stessa, perchè, in caso contrario, è destinata a sparire o a diventare una realtà politica marginale.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 26 Maggio 2018, 15:28






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Destra, sinistra e nuovi movimenti: cosa insegnano le ultime vicende politiche
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 6 commenti presenti
2018-05-27 06:24:19
....i tempi rampanti dell'ideologia....hanno ottenuto un certo beneessere.....e' tempo di amministratori capaci ed onesti e possibilmente non piagnoni,solo lesti a dare la causa dei loro insuccessi....a gli altri ......Punto!
2018-05-27 04:34:22
A votare Slvini e Di Maio 16 milioni di italici Sedici milioni,tutti magiorenni)Punto.Matarella è stato eletto da poltronari.Il governo in Italia lo devono imporre rappresentanti dei 16 milioni di elettori,piaccia o no,altromenti chiamiamo la Merkel e il direttore di Der Spigel e ci faciamo governare da loro.Punto.PS Non dimentichiamo Capalbio,li ci sta tutta la palta e ipoccrisia che va bene alla stampa italica e a quella crucca.Se si dovesse rivotare Salvini arriverebbe all'80 % allora si che voglio vedere i media italici a friggere o scappare sotto le vesti della Merkel.
2018-05-27 00:36:45
"...Una sinistra che ha rinunciato a difendere gli interessi reali delle classi più deboli, che ne ha sottovalutato, se non ignorato, la crescente domanda di protezione sociale..." Mah. Mah. Io non sono convinto. Matteo Renzi ha commesso tanti errori e detto tante cose discutibili, ma su una sua affermazione mi trovo totalmente d'accordo: "il Jobs Act e' la più grande operazione di lotta al precariato mai fatta da un governo, e' la cosa piu' di sinistra in assoluto". E fra il Jobs Act e il Reddito di Cittadinanza io non ho dubbi su cosa sia di sinistra e cosa no, su cosa vada a vantaggio delle categorie piu' deboli e meno protette e cosa invece finira' per danneggiarle. Prima o poi se ne accorgeranno anche gli elettori, si spera non quando sara' troppo tardi.
2018-05-26 23:05:41
I pifferai hanno suonato la loro musica. Il popolo ne è stato ammaliato e li ha eletti e ora attende i miracoli promessi. Non ne accadrà manco uno. La prossima volta si cambia. Gli italiani non sono i soli. Succede così in mezzo mondo o, forse, nel mondo intero. Mi fermo qui, senza ulteriormente polemizzare.
2018-05-26 21:50:49
... sx e centro sono morte suicide. la dx le sta imitando.. l'italia si salva solo se si troverà ancora un italiano che parli italiano, che pensi italiano e che pianti alberi italiani per dare speranza ad una foresta da anni vilipesa da contadini a tutto attenti fuorchè ai suoi bisogni..