Lo scontro sullla nave dei migranti era politco L'intervento del magistrati non è dovuto, ma voluto

PER APPROFONDIRE: migranti, nordio, papetti
Caro Direttore,
leggo sempre con piacere quanto scrive il Dr. Nordio sul nostro giornale, condividendone sempre il contenuto. Condivido anche quanto scritto dal Dr. Nordio sul Gazzettino di lunedì 27 agosto. Mi domando come mai il CSM e chi ne è a capo intervenga a favore di questi magistrati d'assalto e non cerchi invece di calmarne i bollenti spiriti. Forse perché il Ministro Salvini non ha origini democristiane e la Lega risulta indigeribile al Quirinale? Spererei proprio di no. Sappiamo bene che purtroppo in nome di una autonomia della magistratura, troppo strumentalizzata, i magistrati anche quanto commettono castronerie non rispondono mai; ma il CSM non intervenendo in questa fattispecie dà adito ai comuni cittadini a pensare che Berlusconi non avesse tutti i torti a lamentarsi dei complotti. Ovviamente in questa fase si sono svegliati tutti i sinistrorsi, sparando a zero contro Salvini, dimenticando la perdita di voti dovuta al comportamento del governo precedente e dei suoi rappresentanti che all'opposizione continuano a trascurare il volere degli italiani che sono stufi delle posizioni europee, dell'invasione di gente irregolare e della inconcludenza delle riunioni di Bruxelles. Che i magistrati non ci vengano a dire che l'inchiesta è un atto dovuto, tutto è dovuto quando fa comodo a loro con interpretazioni spesso non condivise anche da ex magistrati. Temo ormai che il potere giudiziario possa condizionare il potere politico che si esprime attraverso il voto del popolo italiano, e questo è un grande male.

Giorgio Pace
Scorzè (Venezia)


Caro lettore,
non credo di dover aggiungere nulla a ciò che ha già scritto Carlo Nordio. Salvo forse sottolineare un aspetto: la vicenda della nave Diciotti si inserisce in uno scontro che vedeva contrapposti, sul piano internazionale l'Italia e l'Europa, su quello interno il governo e l'opposizione. Era dunque una vicenda squisitamente politica. Ed era compito della politica affrontarla e risolverla. La magistratura, sia detto con tutto il rispetto, avrebbe fatto bene a starsene da parte. Credo che temi e materie di cui occuparsi non le manchino. Qualche magistrato non ha invece resistito alla tentazione di scendere in campo. Non dubito che abbia rispettato la legge, ma non credo che sia stato un atto dovuto. Ma un atto voluto.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 28 Agosto 2018, 05:06






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Lo scontro sullla nave dei migranti era politco L'intervento del magistrati non è dovuto, ma voluto
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 20 commenti presenti
2018-08-29 13:08:45
Mi vien da pensare....se andassi negli USA e mi presentassi alla frontiera senza documenti chiedendo di entrare, ci sarebbe un giudice americano che denuncia Trump?... È curioso pensare che tutti coloro che hanno battuto la sinistra sono sempre stati – di riffa o di raffa – considerati criminali: Berlusconi, Salvini, la destra, perfino Cossiga quando si oppose all’establishment, Leone quando si oppose al compromesso storico e Craxi quando cercò di far valere il primato della politica e dell’Italia e si oppose al catto-comunismo. Ma è possibile che qualunque avversario della sinistra che abbia vinto in Italia col consenso popolare debba essere per definizione un delinquente, per affari e malaffari, eversione e violazione della Costituzione, per fascismo, razzismo, omofobia o altre fobie ormai a voi note?
2018-08-29 12:14:03
Piano piano, anche i direttori di giornale cominciano a prendere serie posizioni sui comportamenti di taluni magistrati. Un atto di coerenza, non da tutti volutamente seguito. E'da molto, che palesemente, l'alto istituto della magistratura assomiglia a tutto fuorchè ad un organo dello stato indipendente dalla politica e altro. La stessa "indipendenza" concessa, purtroppo, ha portato ulteriormente alla sempre odiosa quanto manifesta libertà di poter agire sempre ed impunemente a dispetto di tutto e tutti senza dover temere nulla da nessuno o di pagare, come in qualsiasi "luogo", il conto per i propri errori. Forse c'è qualcosa da modificare giusto per stare al passo con i tempi.
2018-08-29 12:02:02
... brancaleone va alle crociate. l'ultima.. viene però il dubbio che la mossa vada vista in senso contrario tanto da ritenerla di destra tanto è il favore che apporta a salvini.. favore che è destinato a diventare plebiscitario nel corso del suo dibattito i cui risvolti giocoforza diverranno pubblici.. questa cosa come portata equivale alle mie prigioni del noto Silvio ( altro patriota ) che fece più danno agli austroungarici che tutte le guerra d'indipendenza..
2018-08-29 10:29:45
In quanto a battute, mi pare che il nostro eroe e salvatore della patria, salvini assieme a di maio, ( il ministro ombra conte ormai si è trasfomato in ectoplasma ), dicevo in quanto a battute è sicuramente insuperabile, altro che gara con la cariola o lancio del tronco in cui leghisti padani si cimentavano inneggiando a benedette colate laviche purificatrici, è la solita tecnica da bar sport per confondere e cercare di far dimenticare ai “cittadini” le tante roboanti promesse dal sussidio di cittadinanza che milioni di cittadini stanno aspettando, alla eliminazione della Fornero che altrettanti milioni di operai e impiegati si erano illusi di vedere attuata, e altresì la promessa di abbassare le tasse alle imprese e ai ricconi alla Grillo. Intanto 700 mila neri, sono in attesa, insieme a noi, che il nostro eroe li rispedisca a casa, che finalmente si cominci a fare sul serio contro la malavita nostrana e foresta (albanese, romena, ucraina, cosovara etc), magari costruendo molte più carceri, assumendo decine di migliaia di poliziotti, magari riconvertendo quelle migliaia di guardie forestali di Palermo, e tutte quelle altre amenità che è facile enunciare aprendo la bocca e darci fiato, come ad esempio invitando i buonisti a prendersi a casa un nero migrante, e rispondendo con la stessa moneta si potrebbe dire cinicamente che nessun leghista o grillino fin’ora si è portato a casa uno di quei cinque milioni di poveri assoluti Italiani, che sono giorno è notte nel loro cuore, ma certamente non rientrano nei 15000 euro mensili del loro stipendio da parlamentari.
2018-08-29 12:02:05
Mi chiedo perchè tutte queste belle cose non le abbiate fatte voi in tutti questi anni da Monti in poi... Comunque ha ragione in un mese o poco più dovrebbero mettere a posto lo sfacelo dell'Italia che è stato fatto in questi anni da voi... Nulla vi toglie quest'aria da arroganti maestrini del nulla.