Ognuno è libero di vaccinarsi o meno ma non si offenda se viene definito no-vax

Martedì 22 Giugno 2021
5

Caro direttore
Il Gazzettino titola in prima pagina che milioni di 60enni sono No-Vax! Titolo scorretto e strumentale, perché non è vero che sono no-vax nel senso negativo che si vuole sempre attribuire al termine, ma nel giornalismo attuale è cosa normale, non c'è da meravigliarsi. Al giornalista che ha firmato questo titolo e ai lettori in generale, sempre che Lei egr. Direttore pubblichi la mia, spiegherò un'altra verità, usando una metafora. Chi si fiderebbe di qualcuno che contraddice se stesso continuamente? Di chi prima ti dice si deve fare così poi dice non si deve più fare così (e chi l'ha già fatto fidandosi..?) che poi dice questa cosa la deve fare solo questa categoria e subito dopo, contrordine! No, non la deve fare quella categoria! Poi, pensando che siamo tutti cretini e non sappiamo cosa accade, dice che si possono scambiare le cose, che è ancora meglio (e allora perché non farlo da subito?), e potremmo continuare, basterebbe avere spazio. Come ci si può fidare di una contraddizione continua?

C.S. Venezia


Caro lettore, 
no vax è chi rifiuta il vaccino e non si sottopone quindi alla profilassi. Prima di essere un'etichetta - positiva o negativa dipende dai punti vista - è un dato di fatto. Esiste nel nostro Paese la libertà di vaccinarsi contro il Covid. Ciascuno la esercita come ritiene più opportuno, in base alle proprie convinzioni e valutazioni. Ma se sceglie deliberatamente di non vaccinarsi non può poi pretendere anche di imporre il modo in cui i giornali o le tv devono definire questa sua decisione. Le sue critiche alla nostra titolazione potrebbero essere giustificate se lei non si fosse vaccinato per una dimenticanza, per qualche tipo di difficoltà logistica o perchè lei era affetto da patologie che sconsigliano la somministrazione del siero. Ma non è così. Lei afferma che ha espressamente deciso di non vaccinarsi e ne spiega anche i motivi. Lo ha fatto, afferma, perchè, innanzitutto, non ci si può fidare di chi cambia spesso idea e si contraddice. Potrei risponderle che questo mi pare un ottimo argomento per contestare o chiedere le dimissioni di un ministro della Salute, più che per non sottoporsi a un vaccino la cui efficacia è comunque ampiamente dimostrata dall'andamento della pandemia e dalla forte diminuzione di malati gravi e morti per Covid. Ma non intendo farle cambiare idea. Non solo perchè so che, quasi certamente, non riuscirei. No, il punto è un altro. Un'altra è la ragione di questa risposta. Lei ha preso la decisione di non vaccinarsi, le chiedo solo di assumersene la responsabilità. Noi rispettiamo la sua scelta. Lei rispetti il nostro lavoro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA