Questa crisi di governo ci dimostra che l'Italia non è un Paese normale e, forse, non lo sarà mai

Caro Direttore,
in un Paese normale la recente crisi di Governo avrebbe certamente determinato il ricorso alle urne: la parola sarebbe passata doverosamente al popolo sovrano. L'Italia però non è un Paese normale come ben sanno sia gli italiani che gli stranieri e come dimostra il tweet del Presidente Trump in favore del professor Conte che rappresenta una chiara interferenza negli affari interni di uno Stato sovrano.
Ritengo quindi opportuna e legittima la scelta del Quirinale di far nascere un nuovo Governo vista la situazione del Paese e la urgente necessità di assumere importanti decisioni in materia economica (Legge Finanziaria e blocco dell'aumento dell'Iva), di carattere internazionale (nomina rappresentante nella nuova commissione Ue) e infine l'urgenza di dare una risposta al problema dell'immigrazione clandestina che deve essere affrontato con severità mai disgiunta dall'umanità. Se poi fra qualche mese a causa dell'incapacità delle forze politiche di dimostrarsi all'altezza della situazione torneremo a parlare di elezioni anticipate sarà l'ennesima conferma che il Bel Paese non è, e forse non sarà mai, un Paese normale.

Maurizio Conti
Portogruaro (Ve)


Caro lettore,
una delle poche cose certe di questa incredibile crisi di governo è la legittimità delle scelte del Presidente della repubblica. Il Capo dello Stato ha il dovere di verificare se, caduto un governo, in Parlamento ci siano i numeri e le condizioni politiche per una nuova maggioranza. E così ha fatto Mattarella. Contestarne il comportamento non ha alcun senso nè giustificazione. Per il resto questa crisi, sin dalle singolari modalità con cui è stata aperta, ci ha dimostrato che un Paese normale non siamo e, temo, non lo saremo forse mai. Del resto in quale Paese normale un Presidente del consiglio 5 mesi prima dichiara pubblicamente: «Non si può pensare come nella vecchia politica: io non ho la prospettiva di lavorare per una nuova esperienza di governo. La mia esperienza di governo termina con questa». E cinque mesi dopo si ritrova a ri-fare il Presidente del consiglio (per ora solo incaricato) di un governo con una maggioranza di segno politico opposto a quella del governo precedente?
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 31 Agosto 2019, 05:05






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Questa crisi di governo ci dimostra che l'Italia non è un Paese normale e, forse, non lo sarà mai
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 14 commenti presenti
2019-09-01 13:18:50
Intanto bisognerebbe dare un volto alla normalità, partire da quello che comunemente si ritiene "normale" , perchè se la normalità è quella descritta da Bel Pietro, o Feltri, o travaglio, o da un salvini beh allora sono d'accordo anche io che siamo veramente un paese strano, mi chiedo a tal proposito se , ad esempio la'autonomia del Veneto fosse concessa da un possibili governo M5s. PD, come voterebbero alle prossime elezioni i Veneti, ma inutile prendersela con i politici , sono semplicemente il nostro specchio.
2019-09-01 11:58:02
karniet "A noi Veneti!!!!" non mi risulta che i serbi-croati siano veneti e per l'indipendenza , e' solo una pia illusione
2019-09-01 10:23:10
Rrprovoo!! 3 gg fa mi avete troncato (pugnalata) xché avevo espresso il mio umile giudizio su sto avvocato. Visto??? Blemblem compadres!
2019-08-31 23:32:36
A noi Veneti non devono interessare i problemi dell' Italia. Lo "stato" italiano è e resterà IRRIFORMABILE e corrotto. A noi deve interessare l' Indipendenza del Veneto con un vero Referendum Popolare sotto l' egida dell'ONU.
2019-09-01 11:02:51
@@ kARNIET ....'' sotto l'egida dell' ONU '' ?? Ambeh,a posto saremmo.Dalla padella alla brace,questo e' sicuro.