I 5 Stelle otterranno un buon risultato alle elezioni più per demeriti altrui che per meriti propri

Egregio Direttore,
la Destra e la Sinistra fanno a gara a chi bastona di più il Movimento 5 Stelle. Mi sa che, alla fine, saranno i bastonatori ad uscire con le ossa rotte. Roma e Torino docent.

Sandra Sartore
Padova

Cara lettrice,
mi pare che le esperienze di Torino e Roma dimostrino che urlare e governare non sono sinonimi. Finora il Movimento 5 Stelle, quando ha conquistato la guida di una grande città, non ha dato grande prova di sè sul piano delle capacità amministrative. 
Anche il modello Torino ha mostrato vistose crepe: le recenti dimissioni in blocco dei revisori dei conti, sottoposti a eccessive pressioni da parte della giunta, non sono un segnale confortante. Se fosse accaduto altrove Di Maio e i suoi avrebbero scatenato un putiferio. 
A Roma la sindaca Raggi è riuscita addirittura a far rimpiangere alcune giunte precedenti e non era un'impresa facile. Ciò non toglie che certamente il Movimento pentastellato il 4 marzo otterrà un buon risultato elettorale, ma più per i demeriti accumulati negli anni dalle altre forze politiche, che per meriti propri. 
Forse questo dovrebbe indurre gli altri partiti a non rincorrere troppo Di Maio e C. sul loro terreno: dispensare promesse difficili da sostenere sul piano economico e alzare troppo i toni fa conquistare titoli sui giornali e tv, non sempre porta consensi in egual misura.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 17 Gennaio 2018, 14:07






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
I 5 Stelle otterranno un buon risultato alle elezioni più per demeriti altrui che per meriti propri
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 18 commenti presenti
2018-01-17 21:25:28
io voterò 5 stelle, però senza troppe illusioni, troppi personaggi discutibili che si intrufolano, comunque non credo che neanche impegnandosi riusciranno a fare i danni che ha fatto il pd
2018-01-18 10:36:17
Cominciano a circolare i primi numeri su costi e zone interessate dal reddito di cittadinanza. Speriamo che prima delle votazioni venga chiarito questo tema fin'ora cosi' superficialmente trattato
2018-01-17 21:15:20
Non sono d’accordo su quello che dichiara il Direttore di questo Quotidiano. Per quanto riguarda le città amministrate dal M5S: Parma per prima, poi Livorno, Roma e Torino penso sia doveroso sottolineare che il M5S, quando è subentrato, ha trovato delle situazioni assai preoccupanti per non dire peggio. Nessuno finora possiede, come abitualmente affermano le le persone sagge, la “bacchetta magica” ed è bene attendere la fine della Cosiliatura per esprimere un giudizio. Per quanto riguarda le cosiddette “promesse” del Candidato Premier del M5S, penso sia giusto precisare che quello che sta ripetendo l’On. Luigi Di Maio in queste settimane non sono altro che le proposte sensate che il M5S ha presentato durante la Legislatura. Quello che sorprende sono invece gli annunci spettacolari di qualche Leader. Viene da chiedersi per quale motivo non abbiano realizzato, quando hanno governato il Paese (le occasioni non sono mancate), quello che stanno promettendo in questa campagna elettorale.
2018-01-17 18:53:12
In Italia direi che quasi sempre chi vince lo fa per demerito degli altri visto come si comportano e come governa chi è al potere. Certamente avere al governo delle persone prive di esperienza non è rassicurante ma tutto questo non colpa dei cittadini ma di color che ci hanno governato in tutti questi anni. Infatti credo che mai nella storia della repubblica italiana la politica e i partiti abbiano goduto una popolarità cosi bassa. Ma che si chiedano perché i cittadini sono schifati.
2018-01-17 18:53:01
puo' anche essere come dice il direttore ,che a roma e torino nulla e' cambiato, ma io aspetterei che il mandato dei cinque anni finisca prima di sputare sentenze,di una cosa sono certo le ruberie e il malaffare che c'era prima ora non ce piu' rimango fiducioso che al prossimo turno elettivo sia a roma che a torino i cinquestelle verranno riconfermati.