Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Centrodestra avanti nei sondaggi, ma partita aperta per la leadership: tutto dipende dai voti di Lega e Fdi

Sabato 13 Agosto 2022
2

Caro direttore,

tutti o almeno tanti fanno per scontato che il centrodestra vincerà le prossime elezioni. Anche a me sembra probabile considerato anche le divisioni del fronte avversario. Ma mi chiedo: e poi?
Gianni Zanon
Padova


Caro lettore,
il poi dipenderà da tantissime variabili interne e internazionali. Ma molto anche dai risultati elettorali e dai nuovi equilibri che questi determineranno dentro centrodestra. Questo aspetto inevitabilmente influenzerà anche le scelte del Presidente della Repubblica che, non dimentichiamolo, per la nostra Costituzione ha il compito esclusivo di assegnare a un esponente politico la formazione del governo. Due sono soprattutto le varianti che potrebbero condizionare il dopo elezioni in caso di vittoria del centrodestra. La prima è il risultato della Lega. Se il partito di Salvini non andrà oltre il 10 per cento (come prevedono alcuni sondaggi interni al movimento) e se soprattutto verrà superato da Fdi in molte delle sue tradizionali roccaforti come il Veneto o le province lombarde, si aprirà dentro il Carroccio uno scontro politico dagli esiti imprevedibili ma che potrebbe portare anche a un ribaltone interno al movimento con evidenti conseguenze anche nella formazione del governo. La seconda variabile è il risultato di FdI. Se il partito di Giorgia Meloni, come prevedono oggi tutti i sondaggi, si confermerà in modo netto il primo partito italiano e senza ombra di smentite la forza leader di un centro destra maggioritario, sarà difficile non assegnare a Giorgia Meloni l'incarico di formare il governo. Se al contrario il risultato elettorale di Fdi sarà meno eclatante e se Fratelli d'Italia non emergerà come il primo partito italiano, allora potrebbero aprirsi altri scenari. Anche in caso di vittoria della coalizione di centrodestra. Insomma, la partita è aperta e da molti punti di vista.
 

Ultimo aggiornamento: 14 Agosto, 11:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci