I dotti riferimenti di Carlo Nordio per nobilitare una vicenda politica ben poco nobile

PER APPROFONDIRE: carlo nordio
Caro direttore,
Ho appena terminato di leggere l'analisi che, dell'attuale momento politico, fa Carlo Nordio, con il consueto equilibrio. Il passaggio che mi ha colpito di più è l'arguta osservazione che, lo dico a modo mio, impedire a Salvini di mettersi nei guai andando a governare da solo, è uno stupido assist che la casta antivoto gli fa per sollevarlo dalle sue responsabilità . Il dottor Nordio menziona in successione: Tucidide , Machiavelli , gli Ateniesi, i Meli, Cesare Borgia, il Valentino, il tutto per suffragare con la cultura e la conoscenza le sue tesi. Poi passa a parlare di Di Maio, Renzi , Zingaretti e delle loro inspiegabili contraddizioni . Qui, caro direttore, mi sento di contraddire, simpaticamente, il dottor Nordio. Le contraddizioni dei suddetti signori, e qualcuna anche di Salvini, sono, a mio parere, spiegabilissime. Lei, caro direttore, pensa forse che questi personaggi si abbeverino alle stesse fonti del nostro Carlo Nordio? Sto rileggendo in questi giorni di ferie I Fratelli Karamazov. Quando mi prendo una pausa dalle pagine di questo spaventoso genio e mi metto a leggere dei nostri politici e dei loro penosi giochetti, mi prende una certa tristezza. Poi mi scuoto e dico a me stesso: Fattene una ragione... è L' Italia, bellezza! 

Tiziano Lissandron
Cadoneghe (PD)


Caro lettore, 
eviterei confronti imbarazzanti tra giganti del pensiero e della letteratura come Dostoyevsky e le miserie di questa italica crisi di governo agostana. Per rispondere con una facile battuta alla sua domanda, dovremmo pensare che il Gattopardo di Tomasi di Lampedusa sia una lettura molto diffusa tra tanti nostri politici. Ma neppure lo scrittore siciliano, reso ancora più popolare dal capolavoro cinematografico di Visconti, credo meriti di essere confuso con le mediocrità di cui dà prova certa politica nostrana. Carlo Nordio ha cercato, anche attraverso dotti riferimenti culturali, di dare nobilità a una vicenda politica che di nobile ha in realtà molto poco e che ci conferma che stiamo vivendo una lunga fase di transizione politica dagli esiti incerti e in cui faticano ad emergere leadership solide e destinate a durare nel tempo. Abbandono invece le acrobazie, i giri di valzer, i disinvolti dietrofront che alimentano una mediocre e surreale commedia all'italiana dal finale tutto da scrivere. Peccato che in gioco, oltre ai destini di qualche leader politico, ci siano gli interessi dei cittadini italiani. 
Buon ferragosto a tutti.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 16 Agosto 2019, 11:46






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
I dotti riferimenti di Carlo Nordio per nobilitare una vicenda politica ben poco nobile
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 10 commenti presenti
2019-08-17 11:34:08
Leggendo vicende della Grande Guerra e pure della Seconda..a volte truppe venivano mandate al macello per puro esperimento dei superiori, che poi facevano marcia a indietro ed incolpavano i morti di scarso coraggio.Poco dopo una strage, si ripeteva l'errore...senza ammettere di aver sbagliato.
2019-08-17 00:31:20
Gli italiani meritano Di Maio,meritano Salvini,meritano Renzi,meritano Berlusconi,meritano Francesco,meritano Mattarella… meritano i migranti e il debito pubblico
2019-08-17 00:26:20
L'Italia e' un paese dominato da elites conservatrici dove il popolo ha poco da dire.Credo comunque che piu' un popolo e' educato socialmente e meno e' preda delle elites.
2019-08-16 18:26:46
§§ L'analisi dell Dott. C.Nordio l'ho letta anch'io. E,piu' modestamente del Sig. T.Lissandron,che sta leggendo '' I fratelli Karamazov'',sto leggendo '' The year of confusion'',della serie S.P.Q.R. di J.M.Roberts. Beh, quello che salta subito agli occhi,e' la differenza tra l'i-talia di adesso,con la ROMA di allora. La differenza tra i '' capetti'' politici di adesso,con i personaggi di allora,prendiamone uno,a caso : Caio Giulio Cesare....'' without a doubt,Caesar planned to establish a reputation at which rivals could only despair ''......fini' male,molto male !!!
2019-08-16 14:55:21
È proprio per difendere e proteggere i destini degli italiani, il futuro dei nostri figli che si stanno mobilitando, giustamente a mio giudizio, le Forze politiche democratiche. Innanzitutto prendendo come “stella polare” il nostro Presidente della Repubblica, garante della Costituzione, una Figura equilibrata e lungimirante. E poi ricercando una soluzione adeguata a questa drammatica e incomprensibile crisi di Governo che eviti sorprese gravi e dolorose a tutti i Cittadini. Mi riferisco in particolare all’aumento dell’Iva, un vero salasso per molti, che scatterà il primo gennaio del 2020 se non si interverrà per tempo. E tutto questo a maggior ragione dopo le parole allarmanti e veramente preoccupanti, che ho appreso dai Media un paio di giorni fa, di un personaggio della Politica: “voglio i pieni poteri”.