Da vegetariana a macellaia: la storia di Tammi che alla sua terza gravidanza ha sentito la necessità di carne

PER APPROFONDIRE: carne, gravidanza, macellaia, vegetariana
Da vegetariana a macellaia, l'incredibile svolta di Tammi: «Al terzo figlio ho detto basta»

di Alix Amer

Una donna che è stata vegetariana per oltre 10 anni desiderava così tanto la carne quando è rimasta incinta del suo terzo figlio che ha iniziato a mangiarla nuovamente, alla fine è diventata una macellaiaTammi Jonas, 49 anni, era diventata vegetariana negli anni ‘70 dopo aver letto il famoso libro di Peter Singer “Animal Liberation” ed era rimasta scioccata nel conoscere il trattamento degli animali da allevamento. Per un decennio si è impegnata a seguire una dieta senza carne, ma è stato solo quando è rimasta incinta per la terza volta che tutto è cambiato.


«Ero stata incinta altre due volte prima, ma la terza gravidanza è stata diversa, ero diventata pericolosamente anemica», ha detto al Daily Mail Australia. Dopo aver buttato giù un hamburger al lavoro un giorno, la mamma è rimasta folgorata da un hamburger. Mentre ha ammesso che ci è voluto un po' di tempo per iniziare a mangiare carne di maiale e pollame, si è sentita bene dopo aver mangiato carne di manzo e agnello.
 
 

«Mi sentivo più sana perché stavo dando al mio corpo ciò di cui aveva bisogno», ha detto. «Ma stavo attento da dove prendevo la mia carne». Proveniente da una famiglia di agricoltori dell’Oregon prima di emigrare in Australia, Tammi ha spiegato perché poi ha voluto creare una fattoria e una macelleria, in modo che i consumatori potessero scegliere «opzioni etiche». E così è stato. «Ci siamo resi conto che saremmo diventati agricoltori e, mi sono resa conto che i maiali sono gli animali trattati peggio nei sistemi industriali».

Ora Tammi e suo marito Stuart gestiscono Jonai Farms and Meatsmiths da otto anni. Ha spiegato che «non ci sono sostanze chimiche dannose usate nelle pratiche agricole e gli animali vivono sereni nella fattoria». 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 29 Ottobre 2019, 17:01






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Da vegetariana a macellaia: la storia di Tammi che alla sua terza gravidanza ha sentito la necessità di carne
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2019-10-31 10:40:53
La filosofia di Singer è chiaramente tesa a provocare; come dice Fiocchi, certe sue prese di posizione sono francamente irricevibili; ciò non toglie che le sue denunce sugli allevamenti intensivi, sulla sperimentazione di farmaci e pesticidi, ecc., siano più che fondate, ovvie. Certo, quando poi passa a parlare di aborti selettivi e così via, meglio lasciarlo perdere.
2019-10-30 22:32:13
Peter Singer....un pazzo di quelli da rinchiudere e buttare la chiave.... Animalista convinto, ha proposto di legalizzare l'aborto post-nascita (infanticidio faceva brutto), ma anche ben dopo la nascita. Inoltre ha proposto di eliminare fisicamente gli anziani, costo insopportabile per la società....meraviglia come un soggetto del genere possa avere un certo seguito e considerazione
2019-11-01 14:26:23
Caro Fiocchi, lo hai letto?
2019-10-30 16:53:06
Da un estremo all'altro... sbalzi ormonali!