Vaccini, in Brasile ripresa la consegna dopo lo stop dell'invio della Cina

Giovedì 16 Settembre 2021
Vaccini, in Brasile ripresa la consegna dopo lo stop dell'invio della Cina

In Brasile riprende la consegna delle dosi di vaccino dopo lo stop della Cina, quando ad oggi il 35% della popolazione ha ricevuto il farmaco immunizzante. Fiocruz, il centro statale di ricerca e produzione di farmaci, ha ripreso la consegna dei vaccini dopo due settimane di sospensione a causa della mancanza di forniture importate dalla Cina. Fino a ieri, 139,27 milioni di brasiliani risultano aver ricevuto almeno una dose dei vaccini AstraZeneca, del cinese Sinovac (CoronaVac), Pfizer o la singola dose di Johnson & Johnson (Janssen), il che rappresenta il 65,29% della popolazione.

Covid, il plasma dei pazienti guariti non è efficace e può peggiorare la situazione clinica: lo studio su Nature

Intanto 75,57 milioni di brasiliani hanno già ricevuto le due dosi, cifra che rappresenta il 35,43% del totale. Nella sola giornata di ieri sono stati vaccinati 1,96 milioni di cittadini, mentre in diversi Stati è iniziata la somministrazione di una terza dose in chi ha più di 60 anni. Nelle ultime 24 ore, altre 709 persone sono morte per Covid-19, facendo salire a 587.847 il totale delle vittime dall'inizio della pandemia, con una media mobile di 520 casi mortali al giorno nell'ultima settimana, inferiore del 19% rispetto a quella di 14 giorni fa. In calo del 33% anche la media mobile dei contagi. 

Donne incinte non vaccinate, cresce l'allarme: altre due future mamme in terapia intensiva

Ultimo aggiornamento: 17 Settembre, 11:40 © RIPRODUZIONE RISERVATA